Crostata alle due marmellate

Oggi crostata dalla doppia anima: marmellata di arance e confettura extra di more di rovo selvatiche. Rustica, profumata, friabile: la crostata perfetta per iniziare la giornata con la giusta carica! Ottima anche a merenda!

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 375 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 pizzico di sale
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 110 g di zucchero
  • 3 tuorli d’uovo

Per il ripieno

preparazione crostata rustica bigustoPreparazione

Setacciate la farina e mescolatela con un pizzico di sale, lo zucchero e la scorza grattugiata di limone. Versate la farina sulla spianatoia in modo da formare una fontana e al centro mettete il burro ammorbidito a pezzetti, i tuorli e il latte (se avete una planetaria mescolate tutto con un gancio a foglia). Lavorate gli ingredienti per pochi minuti fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo, ma non elastico. Avvolgete l’impasto nella pellicola per alimenti e conservate in frigo per un’ora. Stendete l’impasto con un mattarello e con esso foderate uno stampo per crostate da 28 cm di diametro, unto di burro, lasciando da parte una minima quantità di pasta. Bucherellate il fondo con uno stuzzicadenti. Con la pasta frolla messa da parte ricavate dei cilindretti del diametro di 1/2 cm che disporrete a separare gli spicchi di marmellata. Distribuite le due marmellate su 8 spicchi, alternando i due colori. Cuocete in forno già caldo a 180° per 30 minuti circa.

crostata rustica bigusto

Ed ecco pronta un’ottima crostata genuina che farà contenti grandi e piccini!

Con l’occasione vi ricordo che le confetture F.lli Chiaverini possono essere acquistate online sul loro sito ufficiale http://www.fratellichiaverini.com/ , che vi invito a visitare.

Nello specifico, la confettura extra more selvatiche utilizzata nella ricetta appena esposta è disponibile in vetro, in mastellino, e in pratici tubetti alluminati.

crostata bigustoAlla prossima ricetta!

Valeria 🙂

Precedente Bicchierini di cioccolato con crema al limone e menta Successivo Panini mignon con ricotta di pecora e miele di castagno

30 commenti su “Crostata alle due marmellate

  1. vedere una golosità dopo pranzo, mi lascia un vuoto nello stomaco che non posso colmare adesso, perchè non ho questa delizia a portata di mano! è un trancio rappresenta una coccola che ci permette di sgarrare senza esagerare

  2. Cara Valeria 🙂 eccomi qui sul tuo blog e subito trovo una ricetta originale per rivisitare uno dei miei dolci preferiti! Che bella sorpresa! Aggiungo il tuo blog al mio Feedly di food-blogging. E la tua ricetta finisce subito subito anche sulla mia board di Pinterest 🙂 ma come sono contenta di conoscere blogger brave come te!!! A presto!

  3. Ciao Valeria!
    Mi chiamo Giuls, ho visto che partecipi al link party di Nina (fragola e cannella), anche io come te ho un blog di cucina, si chiama mela e cannella (http://melacannella.blogspot.it/)…si, io e Nina siamo quasi omonime sul web XD
    Sono passata perchè il tuo blog ha un nome molto simpatico e mi sono fatta un giro tra le tue ricetta, alcune me le sono segnate e spero di poterle provare nei prossimi giorni =)
    Mi metto tra i tuoi lettori fissi in modo da non perdere nessuno dei tuoi nuovi post!
    Questa crostata è molto bella, per ora ho solo della marmellata di albicocche, ma appena prendo un’altra marmellata colorata provo a farla!
    Buona domenica!!
    PS
    Se hai voglia passa da me a trovarmi =)

  4. Ciao, Valeria! Sono arrivata a te tramite la bella iniziativa di Nina di Fragola e Cannella. E ne sono felice. Il tuo blog è davvero delizioso e ti seguirò con piacere!
    P.S. Magnifica questa crostata. Una dolce, golosa tentazione!
    A presto!
    Maria Grazia
    Gli esperimenti di Mary Grace

  5. Le crostate mi attirano tanto e la tua è davvero un’alternativa carina e simpatica per una presentazione d’effetto. Brava ….. Però mi hai fatto venire l’acquolina ….. E ora che si fa?????

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.