Crea sito

Bacalà mantecato

Bacalà mantecato. Sì, proprio bacalà con una sola C, alla veneziana! Dopo aver consultato tanti ricettari di cucina veneta, interrogato internet, chiesto consigli a parenti ed amici e, dopo più di un tentativo non riuscito perfettamente, ci sono arrivata…..Con immensa soddisfazione posso condividere il mio bacalà mantecato. Finalmente buono e di giusta consistenza…. A dire il vero non è baccalà, è stoccafisso, ma nel Veneto, come ho già avuto modo di dire, tutto quello che ha a che fare con il merluzzo sia fresco, sotto sale o essiccato   (stoccafisso), si chiama bacalà! Riassumendo e rielaborando tutte le informazioni ricevute, l’ho fatto così:

bacala-mantecato - Così cucino io
  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6-8
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gstoccafisso gia ammollato (in acqua per 3 giorni)
  • 500 mlacqua
  • 150 mllatte
  • 300 mlolio di semi di arachide
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe
  • 1 fogliaalloro
  • 1 spicchioaglio

Strumenti

  • Pentola
  • Planetaria
  • Gancio a frusta

Preparazione

  1. bacalà-mantecato - Così cucino io
  2. Bacalà mantecato.

    Pulire lo stoccafisso da pelle e spine e metterlo in una pentola alta con l’acqua e il latte. Cuocere, a fuoco piuttosto lento, per circa 20 minuti da quando inizia a bollire. Aromatizzare con l’alloro, allontanare dal fuoco e far riposare circa 20-25 minuti.

    Strofinare le pareti della planetaria con l’aglio, giusto per dare un po’ di profumo.

    Scolare il pesce dal liquido (conservarne un bicchiere circa), spezzettarlo grossolanamente e metterlo nella planetaria. Insaporire con  sale, poco pepe, aggiungere un giro di olio e iniziare a montare con la frusta versando, a filo, altro olio ed, eventualmente, poco liquido di cottura (io questa volta non ne ho aggiunto!), continuando così fino a che l’olio finisce e  il composto diventa  bianco perlato e assume una consistenza cremosa e spumosa.

    Aggiustare di pepe e sale e servire accompagnando con polenta, crostini o fettine di pane tostato.

    A piacere si gusta anche con l’aggiunta di due gocce di limone…….

    e……Buon appetito!

Consiglio del giorno…

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.