Risotto di gò di Paola

Risotto di gò di Paola.  Il gò (ghiozzo in italiano) è un pesce tipico della laguna veneta, molto indicato in frittura o semplicemente arrostito,  ma che dà il suo meglio nel risotto essendo un pesce grasso e gustoso che fornisce un brodo ricchissimo di sapore….Il risotto, secondo le indicazioni di Paola, esperta in materia, è fatto esclusivamente col brodo ottenuto da un ristretto fumetto di gò che, una volta cotti, vanno ben schiacciati per dare al brodo tutto il gusto della polpa di questo buono e delicato pesce lagunare…

Leggi anche:

Risotto di brodo di bosega

Risotto di go'- Così cucino io
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 (+ preparazione del fumetto) minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • gò (ghiozzi) 6
  • riso vialone nano 150 g
  • cipolla 1
  • sedano mezza costa
  • aglio 2 spicchi
  • limone 1/2
  • vino bianco 1 bicchiere
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • burro q.b.
  • parmigiano reggiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe 1 pizzico
  • prezzemolo tritato 1 pizzico
  • alloro mezza foglia

Preparazione

  1. Go'- Così cucino io
  2. Preparare il brodo:

    Lavare bene i gò (precedentemente puliti dal pescivendolo).

    Preparare un soffritto di cipolla in olio extravergine di oliva, eliminare la cipolla e aggiungere i gò, farli leggermente insaporire e unire il sedano, uno spicchio di aglio, il limone, sale e pepe, il vino bianco e coprire di acqua.

    Far bollire e restringere il fumetto per 40 minuti circa (il pesce si sfalderà e il brodo acquisterà un bel colore giallo).

    Togliere sedano e alloro e filtrare il fumetto attraverso un colino molto stretto schiacciando il pesce con il mestolo contro le pareti del colino. Si otterrà un brodo dorato e profumato.

    Risotto:

    Scaldare in poco olio extravergine di oliva uno spicchio di aglio, eliminare l’aglio e versare il riso. Farlo tostare, quindi portare a cottura mescolando continuamente e aggiungendo il brodo dei gò a mano a mano che viene assorbito dal riso.

    A metà cottura, aggiungere una noce di burro e un po’ di parmigiano grattugiato (a piacere).

    Dopo 20 minuti circa, togliere dal fuoco, unire ancora una noce di burro e formaggio grattugiato, aggiustare di sale e pepe e spolverare con una manciatina di prezzemolo tritato. Mescolare bene per ottenere l’effetto all’onda, coprire con il coperchio, far riposare 2 minuti e……servire in tavola…..

    Buon appetito!

Consiglio…

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

 
Precedente San Martin 2017 Successivo Torta al cioccolato ragnatela

Lascia un commento