Risotto di brodo di bosega su rosa di chioggia

 Il risotto con il brodo di bosega (famiglia dei cefali), a Venezia, era il piatto tradizionale della vigilia di Natale. La bosega viene lessata in un brodo insaporito da sedano, carota, cipolla, alloro, sale, pepe in grani e servita con maionese e patatine bollite.

Con il brodo si fa il risotto. Non c’e’ bisogno di altro, è un brodo gustoso e sufficientemente grasso dal gusto delicatissimo.

 Ho voluto aggiungere, a fine cottura, al posto dell’abituale  prezzemolo,  un trito finissimo di radicchio di Chioggia. Connubio, a mio avviso, perfetto. Il radicchio conferisce al risotto colore e sapore senza coprire il gusto delicato del pesce.

 

Ingredienti (per 4 persone):

Brodo di cottura di una bosega

300 gr. di riso carnaroli

mezza cipolla bianca di Chioggia

una rosa di radicchio di Chioggia

un calice di prosecco

sale e pepe

q.b. di olio extravergine di oliva

una noce di burro

2 cucchiai di latte

Far soffriggere mezza cipolla bianca di Chioggia tritata e uno spicchio di aglio in qualche cucchiaiata di olio extravergine di oliva; togliere l’aglio e versare il riso. Farlo tostare, aggiungere il prosecco, farlo evaporare, salare, pepare e portarlo a cottura per 18 minuti circa aggiungendo, man mano , il brodo di pesce bollente sempre mescolando.

A fine cottura, spegnere il fuoco e aggiungere un pugno di radicchio di Chioggia tritato sottilissimo, una noce di burro, 2 cucchiai di latte, aggiustare di sale e pepe e far riposare, coperto, per 2 minuti. 

Mescolare per mantecare all’onda e servire su un letto di radicchio di Chioggia disposto a fiore.

 Con questa ricetta partecipo al contest:


Precedente Minicupcakes "uno tira l'altro" Successivo Frittelle "nonna Angela"

2 commenti su “Risotto di brodo di bosega su rosa di chioggia

  1. Grazie Gianni. Prova, prova, ti piacerà. L’importante è trovare la bosega fresca e, possibilmente, di mare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.