Frittura mista di pesce in cartoccio

Frittura mista di pesce in cartoccio, ricetta Finger Street.

Ieri il mercato del pesce offriva di tutto, ma la mia scelta è stata unica e senza indecisione alcuna………frittura mista!

Ho scelto scampi, calamaretti freschi e seppioline nostrane per preparare il mio cartoccio per un effetto scenografico ed invitante…..

Leggi anche:

Frittura mista alla veneziana

Frittura di gamberi e fiori di zucca

Frittura di sarde e gamberi

 

Frittura di pesce mista in cartoccio - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    10-12 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 6-8 calamaretti
  • 20 scampi
  • 6-8 seppioline
  • q.b. farina 00
  • 1 l olio di semi di arachide
  • q.b. sale fino
  • q.b. succo di limone (facoltativo)

Preparazione

  1. Pulire gli scampi eliminando carapace e filino nero.

    Pulire le seppioline e i calamari liberandoli da occhi, bocca ed interno delle sacche.

    Tagliare ad anelli i calamari e lasciare le seppioline intere.

    Lavare accuratamente tutto il pesce, asciugarlo con carta da cucina e  infarinare con cura ogni singolo pezzo, eliminando la farina in eccesso.

    Scaldare abbondante olio di semi di arachide portandolo alla temperatura di 170° circa e tuffarvi il pesce (un tipo per volta). Friggere per pochi minuti, scolandolo dopo la doratura su carta assorbente e tenendolo al caldo fino a completamento dell’operazione.

    Cospargere di sale fino e servirlo ben caldo nel cartoccio o direttamente nel piatto accompagnandolo, se piace, a qualche goccia di succo di limone.

    Buon appetito!

    NB: friggere per ultime le seppioline facendo molta attenzione perché “scoppiettano” nell’olio provocando qualche schizzo….

Il solito consiglio…..

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  COSI’ CUCINO IO

Precedente Scaloppine di maiale al vino bianco Successivo Insalata d'autunno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.