Filoncino di pane rustico (o quasi)

Filoncino di pane rustico, ma non completamente rustico. Crosta  croccante, interno dal gusto casereccio, ma morbidissimo. Si mantiene bene, per qualche giorno, grazie all’aggiunta di un cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Ingredienti: (filoncino da 750 gr. circa)

310 gr. di acqua

400 gr. di farina 0

50 gr. di semola di grano duro

un cucchiaio di olio extravergine di oliva

un cucchaino e mezzo di sale

2 cucchiaini di zucchero

un cucchiaino e mezzo di lievito di birra disidratato

Ho usato la macchina del pane solo per il programma impasto. Si può usare tranquillamente la  planetaria oppure impastare tradizionalmente a mano, dipende dal tempo che si ha a disposizione.

Versare nella ciotola della MDP l’acqua, l’olio evo e la farina. Aggiungere  lo zucchero e il lievito in un angolo e il sale nell’angolino opposto. Azionare il programma impasto.

Completato il ciclo, versare l’impasto in una ciotola unta di olio, coprire con pellicola e far lievitare per circa 2 ore (finchè raddoppia di volume).

Riprendere l’impasto e, piegandolo delicatamente, formare un filoncino, metterlo sulla piastra del forno, coprirlo con un canovaccio e farlo lievitare ancora mezz’ora.

Praticare 3 tagli trasversali in superficie e infornare a 220° (forno statico) per i primi 10 minuti, abbassare la temperatura a 180° e completare la cotura per altri 30-35 minuti. Per farlo colorare un po’ di più forse è utile passare al ventilato gli ultimi 10 minuti di cottura (io non l’ho fatto, infatti è pallidino).

 

 

 

Precedente Zuppetta di finferli Successivo Verdure in mix aromatico

9 commenti su “Filoncino di pane rustico (o quasi)

  1. Elena il said:

    E rieccomi, era un pezzo che non facevo commenti, chef,ovviamente ci provo…con la macchina del pane,e ti so dire…bellissimo da vedere, ciao Elina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.