Spaghetti con l’aringa affumicata

Tengo sempre in frigorifero una riserva di aringa affumicata che  metto a pezzetti in un vasetto con olio extravergine di oliva, pronta per un antipasto su crostini o, come in questo caso, per una spaghettata veloce veloce, piatto perfetto in questo periodo in cui tutto il tempo in cucina è occupato da frittelle, galani e dolcetti carnevaleschi di tutti i tipi.

Ingredienti:

spaghetti di media grossezza

aringa affumicata sott’olio a pezzetti

olio extravergine di oliva

un pezzetto di cipolla bianca

pepe nero

Mettere a cuocere la pasta e nel frattempo soffriggere dolcemente la cipolla tritata finissima nell’olio, aggiungere l’aringa e subito dopo gli spaghetti cotti al dente. Una bella spadellata, una spruzzata di pepe nero e……in tavola. Piatto veloce, profumato e gustosissimo.

Precedente Roselline fragranti Successivo Ciambelle di patate all'arancia

8 commenti su “Spaghetti con l’aringa affumicata

  1. wow! che bontà, amo gli spaghetti ai frutti di mare, con la borrarga, con il pesce in generale. Mai provati con l’aringa affumicata. Ottima idea! da provare 🙂

  2. Neanche io, Batù, li avevo mai fatti! E’ stata un’idea di mio marito, voleva qualcosa di veloce perchè aveva fame, io avevo poco tempo perchè dovevo preparare i dolcetti di carnevale, così è nata questa pasta che ti consiglio. Magari aggiungi una spruzzata di prezzemolo a fine cottura anche per dare un po’ di colore. Grazie e buona serata.

  3. Quanto mi piace l’aringa affumicata!! Noi la facciamo alla brace con un filo d’olio evo a crudo. COn la pasta non l’ho mai provata, ma credo che il sapore sia un UP!

    brava Elena!

  4. Stefano il said:

    Aggiungerei un po’ di pomodorini, e dopo averla distribuita nei piatti una bella spolverata di mollica tostata…

  5. Vincenzo il said:

    Ottimi consigli , da parte di tutti da seguire certamente . Sono certo che riuscirò a realizzare un piatto appetitoso .

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.