Pizzette fritte

La ricetta delle Pizzette fritte, le pizzelle fritte napoletane, conosciute anche come pizzette montanare. Se già siamo amanti della pizza, immaginate cosa vuol dire assaporare una pizzetta fritta! La pasta della pizza viene fritta e poi condita con sugo di pomodoro, parmigiano e foglioline di basilico. Vi assicuro che è da svenimento!

Le Pizzelle fritte sono un must dello street food napoletano, ma sono molto diffuse in tutto il sud Italia. Me le ha fatte conoscere la signora Vincenzina, quando ero più piccola: a casa sua ogni pranzo o cena partiva sempre con le pizzette montanare e tutti eravamo felici! Ovviamente le ho assaporate anche a Napoli, ed è una cosa imperdibile!

Oggi vi propongo la ricetta originale delle Pizzette fritte napoletane e vedrete che è molto semplice realizzarle a casa! Ecco la ricetta delle Pizzette fritte.

Ricetta pizzette fritte: la ricetta delle pizzelle fritte napoletane o pizzette montanare

Ricetta pizzette fritte, ricetta pizzelle fritte napoletane o pizzette montanare
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    18 pizzette fritte
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto delle pizza fritta

  • Farina 300 g
  • Acqua 160 ml
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Zucchero 5 g
  • Sale 5 g

Per la farcitura

  • Passata di pomodoro 200 g
  • Parmigiano reggiano 30 g
  • Cipolla 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Foglioline di basilico q.b.
  • Mozzarella (opzionale) 125 g

E inoltre…

  • Olio di semi di arachide (per friggere) 700 ml

Preparazione

  1. Ricetta pizzette fritte: preparazione dell’impasto

    Impastate nella planetaria (frusta K o a foglia), nel robot da cucina o a mano la farina con il lievito  sciolto nell’acqua leggermente tiepida.

  2. Aggiungete l’olio, lo zucchero e, in ultimo, il sale. Impastate bene fino ad avere un impasto omogeneo ed elastico.

  3. Spennellate di olio una ciotola, adagiate la vostra pasta della pizza fritta, chiudete con della pellicola trasparente e lasciate lievitare ca. 2 ore, nel forno spento con luce accesa.

    Con questo impasto la lievitazione è piuttosto breve. Potete utilizzare anche l’impasto della pizza a lunga lievitazione con molto meno lievito.

  4. Trascorso il tempo di lievitazione, create 18 palline da 30 g ognuna e appoggiatele sulla carta da forno (dovrete pesare l’impasto su una bilancia). Io preferisco preparare le pizzette fritte piuttosto piccole, da fare fuori con 2 morsi. Se volete farle un pochino più grandi, create delle palline da 60 g ognuna.

  5. Appiattite ciascuna pallina con le mani, lasciando i bordi più spessi. Coprite con della pellicola trasparente appoggiata delicatamente sopra e lasciate lievitare per 20 minuti.

  6. Nel frattempo preparate la salsa di pomodoro. Affettate qualche fetta di cipolla, tagliatela a dadini e rosolatela con poco olio insieme ad uno spicchio di aglio. Aggiungete la passata di pomodoro o i pelati schiacciati con una forchetta e regolate di sale. Cucinate la salsa per ca. 15 minuti a fuoco moderato e mantenetela al caldo.

  7. Pizzelle fritte napoletane: la cottura

    Scaldate l’olio per la frittura delle vostre pizzelle fritte napoletane. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura di 170°C, prendete 3-4 pizzette e tuffatele nell’olio caldo. Rigiratele in modo da dorarle perfettamente. Poi estraetele con una schiumarola e appoggiatele su della carta da cucina, per togliere l’olio in eccesso.

  8. Condite ogni pizzetta fritta con 1 cucchiaio di salsa di pomodoro calda, una spolverata di parmigiano e del basilico fresco. Io ci aggiungo anche dei dadini di mozzarella, anche se la ricetta originale delle pizzelle fritte, non la prevede. Potete anche grattugiare sopra del caciocavallo o provola.

  9. Le Pizzette napoletane fritte vanno consumate calde, appena pronte! Sono sicura che lo farete!

    Lo sapete che potete anche preparare le Pizzette fritte dolci? Una volta che le pizzelle sono fritte, passatele nello zucchero e cannella, sentirete che bontà!

  10. Pizzette fritte: conservazione

    Le Pizzette fritte napoletane vanno servite calde o tiepide. Ovviamente sono buone anche fredde. E’ meglio comunque consumarle al momento. Se dovessero avanzare, copritele con della carta stagnola e il giorno dopo scaldatele in forno prima di mangiarle, ma avranno perso un po’ di sofficità e gusto.

    Ricetta pizzette fritte, ricetta pizzelle fritte napoletane o pizzette montanare

Leyla consiglia…

Potete sostituire il lievito di birra fresco (cubetto) con mezza bustina di lievito di birra secco.

Da provare anche le Pizzette di pasta sfoglia, i Muffin pizza e le Girelle di pizza.

Da non perdere lo speciale RICETTE DELLA CUCINA NAPOLETANA con le ricette tipiche più famose.

Ricetta originale sul blog dal 08.09.2015 – ora in versione aggiornata

Da non perdere lo speciale DOLCI DI CARNEVALE FACILI con oltre 25 ricette a tema, per tutti i gusti!

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Chiacchiere al forno, ricetta di Carnevale Successivo Scorze d'arancia candite

6 commenti su “Pizzette fritte

  1. Leylucciaaa caraaa certo che ti perdono!! Sono bellissimee e soprattutto saranno buonissime! Già che le hai preparate tu sono una garanzia!! Grazie a te per la fiducia amica mia! Un abbraccio grande e grazie mille :-*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.