Gelato alla nocciola senza panna nè uova crude, anche senza gelatiera

Gelato alla nocciola senza panna

Gelato alla nocciola senza panna
Gelato alla nocciola senza panna

 

Per svariate ragioni, cercavo una ricetta di gelato senza panna… Può sembrare strano, ma mettete che un giorno abbiate una voglia irrefrenabile di gelato, e non avete a disposizione la panna nel frigo… 😀 Cosa fare, rinunciarvi?!? Così, ho fatto una breve ricerca nel web, ma le ricette di gelato con le uova crude non mi convincevano proprio… Dopo aver cercato parecchio, ho visto una ricetta che mi ha colpita e ho provveduto a realizzarla, con alcune mie modifiche per migliorarne alcuni aspetti.

La ricetta originaria era di un gelato al cioccolato: www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=81969, ma io avevo della ottima pasta di nocciole e ho elaborato questa ricetta di un buonissimo e cremoso gelato a nocciola. Senza utilizzare, sembrerà strano, panna e naturalmente senza utilizzare le uova crude, le quali sono cotte. Debbo dirvi che ho ottenuto inaspettatamente un gelato davvero buono, cremoso che non ha nulla da invidiare al gelato “classico”! 😉

Con queste dosi vengono 3 coppette piccole o 2 coppette medie, quindi consiglio doppia dose, la mia era una prova. Potete realizzare questa ricetta di gelato, quindi, se siete sprovviste di un brick di panna, oppure siete intolleranti… E non ho utilizzato la farina di semi di carrube, destrosio o latte in polvere perchè all’epoca ne ero sprovvista. Con questa ricetta ho anche realizzato dei gelati al cioccolato, al pistacchio e alla mandorla, che vedrete prossimamente! Vediamo ora la ricetta.

Ingredienti

  • 350 ml di latte fresco intero
  • 20 g di amido di mais (detto anche maizena)
  • 80 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 tuorlo di uovo grande
  • circa 30 g di pasta di nocciole (un bel cucchiaio)
  • aroma vaniglia (o 1/3 di bacca di vaniglia)

Per la meringa

  • 1 albume
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo

Procedimento

Mettere a riscaldare in un pentolino il latte con i semini della bacca di vaniglia (in mancanza, mezza bustina di vanillina o mezza fialetta di aroma vaniglia). Dopodichè, spegnete il fuoco e aggiungete la pasta di nocciole e fatela sciogliere nel latte caldo.

DSCN1832

Montare il tuorlo d’uovo con lo zucchero e il miele fino a renderlo spumoso. Aggiungere la maizena setacciata e, infine, il latte caldo a filo mescolando bene il tutto.

Rimettere il composto nel pentolino sul fuoco a fiamma dolce e far addensare leggermente (dovrà venire come la crema inglese, dovrà velare il cucchiaio): ci vorranno 10-15 minuti circa. Se avete il termometro da cucina, la temperatura non dovrà superare gli 85°.

DSCN1833

Spegnere il fuoco e far raffreddare la crema, mescolando di tanto in tanto.

Intanto, fare una sorta di meringa montando un albume con un cucchiaio di zucchero a velo, sul fornello piccolo del gas oppure a bagnomaria, in modo che la meringa sia “cotta”. Aggiungere la meringa così ottenuta alla crema raffreddata e mescolare dal basso verso l’alto.

Mettere la crema raffreddata nel cestello refrigerante (precedentemente messo in freezer per una notte) e procedere secondo le istruzioni della vostra gelatiera.

DSCN1837

Io ho ottenuto il gelato alla nocciola in 20-25 minuti di mantecatura. La mia è una vecchia gelatiera che fa ancora il suo dovere… Estrarre il gelato dal cestello della gelatiera, metterlo in una vaschetta di plastica per alimenti  (magari utilizzando una vecchia confezione di gelato con coperchio) e riporlo in freezer.

DSCN1838

Servire il gelato alla nocciola in coppette e gustare, magari accompagnandolo con codette di cioccolato e bastoncini di cialda… Se è da molto tempo in freezer, è preferibile tirare il gelato dal congelatore 15 minuti prima di servire, in modo che si ammorbidisca un po’.

DSCN1840

La ricetta originaria prevede che il gelato si possa fare anche senza gelatiera!  Vediamo come!

Mettere il composto in un contenitore metallico precedentemente ghiacciato nel freezer (una pentola andrà bene), frullare con le fruste per qualche minuto e riporre in freezer per 40-45 minuti. Trascorso questo tempo riprendetelo, e mescolare nuovamente con un cucchiaio per mantecare il gelato. Ripetete questa operazione dopo altri 45 minuti, mantecando il gelato e rimetterlo in freezer per un’altra ora circa.

Trasferire il gelato in un contenitore di plastica (magari utilizzando una vecchia confezione di gelato con coperchio) e prima di servirlo amalgamatelo qualche secondo per ammorbidirlo leggermente.

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

3 Risposte a “Gelato alla nocciola senza panna nè uova crude, anche senza gelatiera”

    1. Buongiorno!! La trovi in negozi specializzati oppure potresti farla da te se hai un buon robot tritatutto. dovresti frullare le nocciole leggermente tostate a lungo finchè rilasciano l’olio e si riducano ad una pasta finissima, cremosa senza grumi… dovresti fermarti ogni tanto per non surriscaldare il robot…

  1. Ciao Lucia 😀 che dici se faccio questa ricetta sostituendo la pasta di nocciole con la crema di pistacchio? si quella in barattolo tipo la Nutella? Devo fare una prova con la mia nuova gelatiera Kenwood del cooking chef.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.