0 In Antipasti e stuzzichini/ Natale e Capodanno/ Pasqua/ Ricette/ Ricette delle feste

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Le patate delfino, conosciute anche come patate dauphine, sono una ricetta classica della cucina francese. Piccoli bignè di patate, soffici e dorati, molto semplici da preparare. È sufficiente unire due preparazioni base della cucina: la pasta choux e una purea di patate, per ottenere uno stuzzichino perfetto per le giornate di festa. Ideali anche come finger food per accompagnare un aperitivo o come antipasto caldo. Potete preparare queste sfiziose e golose patate anche il giorno prima e riscaldarle al momento di portarle in tavola al microonde oppure in forno preriscaldato.

Il loro nome dauphine (delfino) molto particolare per un piatto, non è da collegare al bellissimo mammifero ma, al delfino erede di Luigi XVI e Maria Antonietta che pare amasse moltissimo questa versione di patate fritte.

Per realizzare le patate delfino di Luca Montersino occorrono:

Ingredienti

500 g di patate lessate e schiacciate

80 g di tuorli

60 g di parmigiano

sale

pepe

200 g di pasta bignè

Ingredienti per la pasta bignè:

175 g di farina 00

185 g di acqua

165 g di burro

25 g di latte intero

270 g di uova intere

sale

Per friggere:

olio di arachide q.b.

Per accompagnare:

maionese q.b.

salse a piacere

Procedimento

Lessare le patate, sbucciarle e passarle allo schiacciapatate, quindi pesare la quantità necessaria per la ricetta (500 g)

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino
Preparare la pasta bignè,

in una pentola dal fondo doppio, mettere a bollire l’acqua, il burro a pezzetti, il latte e il sale. Appena il burro si sarà sciolto, versare la farina tutta insieme e mescolare  prima con la frusta e poi con un cucchiaio di legno. Cuocere a fiamma bassa, sempre mescolando, fino a quando sul fondo della pentola si sarà formata una patina bianca. Spegnere e trasferire il composto in una ciotola, noi abbiamo utilizzato quella della planetaria.

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Lavorare il composto con il gancio a foglia per 1 minuto circa, unire quindi le uova, una per volta, aggiungendo la successiva solo quando la precedente sarà completamente assorbita. Mescolare fino a quando la pasta bignè sarà liscia e omogenea. Se non avete la planetaria, utilizzare una frusta a mano o anche uno sbattitore elettrico munito di fruste a spirale.

Aggiungerla poi nella ciotola con le patate schiacciate e amalgamare bene. Come avete potuto notare dagli ingredienti, il maestro scrive di aggiungere 200 g di pasta bignè al composto di patate, noi l’abbiamo aggiunta tutta e il risultato è stato ottimo. Proseguite come meglio credete.

Unire anche i tuorli, il parmigiano grattugiato e regolare di sale e pepe.

Trasferire il composto in una sac à poche, nel libro si consiglia di utilizzare una bocchetta di circa 2 cm di diametro, noi però abbiamo preferito prepararle di una misura più piccola, tagliando direttamente la punta della tasca fino a raggiungere la grandezza desiderata.

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Mettere in un tegame antiaderente con bordi alti abbondante olio e quando sarà caldo, formare direttamente nella padella pezzetti di pasta, tagliandoli con un coltello ad una lunghezza di circa di 3-4 cm.

Come friggere le

patate delfino


Appena saranno dorati, scolarli e metterli su carta assorbente da cucina per far asciugare l’olio in eccesso.

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Servire le patate delfino ben calde in contenitori monoporzione o in un vassoio grande, accompagnandole con maionese o altre salse a piacere.

Patate delfino: ricetta di Luca Montersino
Patate delfino: ricetta di Luca Montersino

Nessun Commento

Lascia un Commento