Crea sito

Insalata di riso basmati con lenticchie alla curcuma

Insalata di riso basmati con lenticchie alla curcuma

se il tuo schema alimentare include il riso.

Un’idea fresca e ideale per consumare un’ottima porzione di lenticchie anche nelle giornate meno fredde o in estate: insalata di riso basmati con lenticchie alla curcuma.

Puoi conservarla in frigo avendo l’accortezza di uscirla un’oretta prima di consumarla in modo che torni morbida e leggera.

→ Riso e indice glicemico, quale scegliere?

Ho utilizzato il riso basmati.

→ Impariamo a deamidare il riso – Fonte: Anna Chiara Ragone.

Per chi segue una dieta a basso indice glicemico e per chi è diabetico è utile deamidare il riso: sciacqua o deamida il riso ammollandolo un paio d’ore.

La deamidazione naturalmente può variarne i tempi di cottura.

Per quanto riguarda le lenticchie, ne preparo più porzioni in modo da averne una piccola e pratica scorta in freezer: cucinare le lenticchie [ricetta base].

Così facendo basterà scongelarne una porzione e in pochi minuti la pasta sarà pronta evitando di utilizzare legumi in scatola.

Altrimenti ricorda che le lenticchie secche necessitano di ammollo [12-24 ore].

Se hai dubbi sulle quantità da preparare, ho annotato le variazioni di peso dei legumi da crudi a cotti: lenticchie peso crude e cotte.


Per quanto riguarda il tempo di preparazione, considera:

  • 12-24 ore di ammollo;
  • 40 minuti per la cottura delle lenticchie;
  • 10 minuti per la cottura del riso.

Se utilizzi le lenticchie già pronte calcola il solo tempo di cottura del riso.

Insalata di riso basmati con lenticchie alla curcuma
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 120 g Riso Basmati
  • Lenticchie precotte (per 2 persone)
  • 2 g Curcuma in polvere
  • 1 pizzico Sale
  • 1 pizzico Pepe misto in grani (con macinino)
  • q.b. Prezzemolo (tritato)
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva (a crudo)

Preparazione

  1. Prepara le lenticchie seguendo il procedimento descritto in cucinare le lenticchie [ricetta base] o, se le hai già pronte in freezer, scongelane una porzione.

  2. Sciacqua il riso per eliminare almeno parzialmente l’amido:

    • versa il riso in una ciotola con acqua fredda;
    • mescola e sfrega con le mani;
    • scola il riso utilizzando un colino a maglie fitte;
    • continua a lavarlo, all’interno del colino a maglie fitte, sotto l’acqua corrente finché l’acqua non risulta limpida e trasparente.
  3. In una pentola, porta a ebollizione abbondante acqua salata e versa il riso.

  4. Aggiungi un grammo di curcuma.

  5. Cuoci il riso per il tempo di cottura indicato nella confezione.

  6. Scolalo e sciacqualo abbondantemente sotto l’acqua corrente.

  7. Versalo in un contenitore capiente.

  8. In una pentola versa le lenticchie.

  9. Aggiungi un grammo di curcuma e portale ad ebollizione quindi spegni la fiamma.

  10. Aggiungi sale e pepe e lasciale raffreddare.

  11. Quando le lenticchie saranno fredde, aggiungile al riso.

  12. Aggiungi abbondante prezzemolo, un filo d’olio a crudo e amalgama tutti gli ingredienti.

  13. La tua insalata di riso basmati con lenticchie alla curcuma è pronta.

    Buon appetito!

Note

→ Riso e indice glicemico, quale scegliere?

L’abbinamento con pasta, riso o altri cereali permette di assorbire al meglio le proteine dei legumi; i cereali inseriti in questi piatti, infatti, vanno a compensare gli aminoacidi mancanti nei legumi consentendo di ottenere un pool amminoacidico completo.

Naturalmente, scegli cereali integrali.

Inizia il pasto con un’abbondante porzione di verdura [cruda o cotta] e con la frutta se è presente nel tuo schema alimentare quindi completa con riso integrale e lenticchie per comporre un pasto bilanciato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.