Crea sito

Definizione di pasto bilanciato e piatto unico

Perché è importante avere chiaro il significato di pasto bilanciato e piatto unico?

Il nostro schema alimentare prevede tre pasti al giorno [colazione, pranzo e cena] e due spuntini [uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio]; requisito dei pasti è che siano bilanciati.
Definizione di pasto bilanciato e piatto unico

Un pasto bilanciato deve contenere tutti i nutrienti: carboidrati, proteine, grassi & fibre.

Preparalo sempre nel rispetto delle proporzioni e delle combinazioni alimentari indicate nel tuo schema alimentare.

Scegli:

  • carboidrati preferibilmente integrali;
  • proteine [animali e vegetali] preferibilmente magre;
  • grassi buoni: utilizza olio extravergine di oliva a crudo e ripartiscine la grammatura indicata nel tuo schema alimentare tra i diversi piatti consumati all’interno del pasto.

Le verdure, ricche di fibre:

  • danno un senso di sazietà;
  • rallentano la digestione e l’assorbimento degli zuccheri riducendo i picchi di glicemia dopo i pasti.

Per approfondire l’argomento verdure e fibre leggi l’articolo → Le verdure contengono carboidrati?

⇒ inizia il pasto con un’abbondante porzione di verdura [cruda o cotta].

Una buona soluzione può essere consumare un piatto unico: le caratteristiche sono le stesse che contraddistinguono un pasto bilanciato ma concentrate in un’unica portata.

Consuma la frutta secondo le modalità indicate nel tuo schema alimentare.


All’interno di ciascuna ricetta, e tra le note, trovi sempre indicato se si tratta di un piatto unico e/o le indicazioni su come completare il pasto rendendolo bilanciato.

SalvaSalva

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.