Quiche light alle melanzane

La quiche light alle melanzane è la versione leggera della classica torta salata: normalmente, la pasta brisée ha tra i suoi ingredienti una quantità (a volte anche importante) di burro, ma in questa versione il guscio della nostra quiche non lo prevede ed ha come base una farina poco raffinata.

I vantaggi sono due: non solo, infatti, la torta salata sarà più leggera (merito della modesta quantità di olio), ma sarà anche più saziante (merito della farina non raffinata). La ricetta di questa fantastica (simil) pasta brisée è di Marco Bianchi.

Il tutto senza sacrificare il gusto!

Io per il ripieno ho previsto un mix di melanzane, uova e pomodorini, ma voi ovviamente potrete personalizzarlo secondo i vostri gusti (vi assicuro, però, che quello scelto da me è molto buono).

Se anche voi volete provare questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamo insieme la quiche light alle melanzane!

quiche light alle melanzane
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

300 g farina tipo 2 ((o farina di tipo 1))
80 g olio extravergine d’oliva (più un altro cucchiaio per la cottura delle melanzane)
2 pizzichi sale
1 pizzico bicarbonato
120 g acqua
2 cucchiai succo di limone
1 melanzana
100 g pomodorini
2 uova
30 g parmigiano grattugiato
100 g ricotta
1/2 spicchio aglio

Strumenti

2 Ciotole
oppure
1 Teglia
1 Padella
Carta forno
oppure
1 Mattarello

Passaggi

La preparazione è semplicissima!

Preparazione e cottura

In una ciotola, mescolare la farina, il sale, il bicarbonato e spruzzate sul bicarbonato il succo di limone: vedrete che il bicarbonato, a contatto con il succo di limone, farà reazione.

Unite l’olio e i primi 100 ml di acqua e iniziate ad impastare, prima con una forchetta e poi con le mani.

Solo se necessario, aggiungete la restante acqua: dovrete ottenere un impasto lavorabile con le mani e non granuloso.

Formate un panetto, copritelo con la pellicola e fatelo riposare a temperatura ambiente per qualche minuto (Marco Bianchi suggerisce un’ora, ma io l’ho lasciato riposare per qualche minuto e il risultato è stato perfetto).

Mentre il panetto riposa, in una padella, mettete un cucchiaio di olio extravergine di oliva e mezzo spicchio di aglio.

Aggiungete le melanzane tagliate a cubetti e i pomodorini tagliati in quarti, salate e fate cuocere per una decina di minuti: se necessario, aggiungete mezzo bicchiere di acqua.

Accendete il forno in modalità statica a 180 gradi.

Quando le melanzane e i pomodorini saranno cotti, togliete il mezzo spicchio di aglio, fate intiepidire le verdure e, in un’altra ciotola, sbattete le uova con un pizzico di sale.

Unite la ricotta, le melanzane e il parmigiano e mescolate bene.

Stendete la pasta (simil) brisée aiutandovi con un mattarello e un po’ di farina e usando due fogli di carta da forno.

Trasferite la pasta stesa in una teglia rotonda del diametro di 24 cm e versate il composto di verdure e ricotta.

Livellate il ripieno e, quando il forno arriva a temperatura, cuocete la vostra quiche leggera alle melanzane per circa 40-45 minuti.

Conservazione

La quiche si conserva in frigorifero per due giorni. E’ congelabile (vi consiglio di farlo dopo averla fatta ben freddare e dopo averla porzionata) ed è riscaldabile nel microonde dopo averla scongelata (45 secondi a 800W).

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookInstagramTwitter e Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.