Crea sito

TARTUFI ARLECCHINO

Tartufi arlecchino un antipasto buono, facile e coloratissimo che si prepara in pochissimi minuti e senza dover cuocere niente. I tartufi arlecchino potete prepararli per un aperitivo in piedi con gli amici o per una cena importante, si mangiano in un sol boccone e vi faranno fare un figurone con poca fatica. Per questi tartufi salati di Carnevale ho utilizzato robiola, mascarpone, formaggio grattugiato e…il mio segreto il Prosciutto di San Daniele un prodotto DOP italiano e che tutto il mondo ci invidia per il suo sapore dolce e il suo profumo inconfondibile. Ovviamente ho scelto questa ricetta di tartufi salati proprio perché, non avendo cottura, avrei potuto esaltare ancora di più la dolcezza tipica del Prosciutto di San Daniele e il risultato è stato ancora più buono di quello che immaginavo, con questa dose ne ho preparati quasi 40 e vi assicuro che sono finiti tutti in poco più di 10 minuti. Se avete in programma una cena o una festa di Carnevale con i vostri amici non fatevi scappare la ricetta dei tartufi arlecchino, correte al supermercato a comprare tutti gli ingredienti e iniziamo subito! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

Sponsorizzato da Prosciutto di San Daniele

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni6/8 persone

Ingredienti

Per decorare:

  • Granella di pistacchi
  • Granella di nocciole
  • Curcuma in polvere
  • Paprika dolce

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola il mascarpone insieme alla robiola e al formaggio grattugiato e mescolate con un cucchiaio in modo da amalgamare tutti gli ingredienti.

  2. Tagliate il Prosciutto di San Daniele a striscioline e poi a pezzetti e unitelo al resto degli ingredienti mescolando e uniformando tutto il composto per i tartufi arlecchino.

  3. Formate con le mani tante palline e mettetele su un piatto.

  4. Preparate 4 ciotoline diverse mettendo all’interno la granella di pistacchi, in una quella di nocciole e nelle altre due la curcuma e la paprika dolce.

  5. Dividete il numero delle palline di formaggio e prosciutto in 4 parti e decoratele con le granelle o le polveri che avete scelto.

  6. Servite i tartufi arlecchino freddi, se volete anche di frigo.

  7. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete sostituire il mascarpone con formaggio spalmabile e la robiola con ricotta ben scolata dal siero.

  8. Potete sbizzarrirvi con le decorazioni e cambiare a seconda dei vostri gusti.

    Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche i TARTUFI AL FORMAGGIO o anche I BACI DI DAMA SALATI o anche gli OCCHI DI BUE SALATI.

Conservazione

I tartufi arlecchino si conservano in frigo per due o tre giorni.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.