Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese per l’Italia nel piatto la nostra rubrica di ricette regionali, questo mese tratteremo le ricette pasquali e per la pasquetta. Inoltre c’è una novità! la vincitrice della nostra piccola gara interna questo mese parteciperà con noi con una ricetta da realizzare, la nostra ospite ci proporrà un piatto calabro, in fondo potrete vedere tutte le ricette del regionale.

Sciogli le pupe e i cavalli!!!! Ahahahah revisione canterina! Buona domenica delle palme e voglio la pupaaaaa!!!
Tipiche della tradizione abruzzese, le pupe ed i cavalli si regalavano ai bambini per Pasqua, ovviamente cavalli ai maschietti e pupe alle femminucce, si coprivano di cioccolato glassa con granella di zucchero o codette mandorle o tant’altro a seconda della tradizione famigliare Voi le conoscevate? Ecco la mia rivisitazione con pasta di zucchero.
 Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzesePupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

Questa è un dolce adatto per la prima colazione da inzuppare in mezzo al latte, quindi se nel caso sbagliate la cottura e vi viene troppo duro il “biscotto” potete inzupparlo tranquillamente nel latte per la colazione. Potete utilizzare anche tutto l’impasto solo per una pupa od un cavallo così vi verranno più grandi.

3

Difficoltà: media/alta

Tempo: 15 minuti circa di lavorazione + 20/30 minuti di decorazione (anche per un unico pezzo), + 20/30 minuti di cottura

Gruppo ricette: I dolci della tradizione abruzzese

 Ingredienti :

  • 500 gr di farina 00
  • 200 gr di zucchero
  • 3/4 uova (3 medie, oppure 4 piccole)
  • circa 1 bicchiere scarso di olio extravergine d’oliva 
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia di limone grattugiata
  • 2 uova per decorare

Preparazione:

  1. Mettere sul tavolo la farina, fare una fontana e al centro mettere le 3 uova, lo zucchero l’olio e il limone grattugiato, la bustina di vanillina ed il lievito, e lavorare l’impasto fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. Lasciare riposare per 15 minuti.

  2. Dividere l’impasto a metà e a sua volta togliere poco impasto da ogni metà
  3. Iniziare a dar forma alla pupa ed al cavallo, e mettere delle uova al centro, io per esempio le metto crude, c’è chi le mette direttamente sode.Le forme di solito sono a piacere, per esempio mia madre utilizzava anche le palline argentate, ma mi erano finite. 
  4. Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20/30 minuti dipende molto dal vostro forno. 
  5. Decorare a piacere.

Io per esempio non avendo altro l’ho decorate con la pasta di zucchero ma la tradizione prevede la decorazione con codette chicchi di caffè per gli occhi e palline argentate oppure con la glassa e non solo.
Le uova sono simbolo di fertilità, quindi di buon augurio.

Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

Alcune foto della preparazione, e del post cottura prima della decorazione:

Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

cavallo

pupe e cavalli2

pupa

 

 

pupe e cavalli3

 

Ed ora passiamo alle nostre amiche blogger ed inoltre qui troverete tutte le nostre ricette:L'Italia nel piatto fan page

Valle D’Aosta – Torta Pasqualina, doppia versione 
Piemonte – Uova alla bella Rosin

Lombardia – Agnellino 

Trentino Alto Adige – Rotolo di spinaci
Veneto – Fugassa Veneta 
Friuli Venezia Giulia – Putizza 
Emilia Romagna – I nidi di rondine 
Liguria – Agnello con i carciofi 
Toscana – Schiacciata di Pasqua livornese 
Umbria – Ciaramicola 
Marche – Crescia di Pasqua dolce
Abruzzo – Pupe e cavalli 
Molise –Treccia di Pasqua 
Lazio – Pizza sbattuta 
Campania – Casatiello napoletano 
Puglia – Tiedd d’agnidd o furn co l patan 
Basilicata 
Calabria – Cuculi di Pasqua all’anice 
Sicilia – Pecorella di marzapane 
Sardegna – Dolci al limone veloci piricchittus

Seguimi anche nella mia pagina di facebook: qui per accedere

Be Sociable, Share!
 

38 commenti su “Pupe e cavalli ricetta regionale abruzzese

    • incucinadaeva il said:

      ma grazie tante! ho provato a condividere con voi le mie esperienze! spero di migliorare sempre di più!

  1. artù il said:

    Cara Eva le immagini parlano da sole, le tue preparazioni mi lasciano sempre a bocca aperta, hai una grande manualità e sei sempre perfetta!!! ti adoro!!!

    • incucinadaeva il said:

      grazie sei un tesoro!! cerco di fare quello che mi piace e di migliorare per fare una tesi bellissima

  2. molto molto belli, decorati alla perfezione….interessante anche l’impasto da classico biscotto rustico…ora però aspettiamo le ricette delle tue zie… ce lo hai promesso! un bacione!

    • incucinadaeva il said:

      e si! appena posso metto le foto! non so se zia vuole che pubblico la ricetta magari ne è gelosa ahhaah

  3. Ti sono venute proprio bene! 🙂
    Lo scorso anno ho provato la ricetta tradizionale della pupa di Lanciano,un pò diversa nell’impasto, ma la forma è quella e mette allegria solo a guardarla!

  4. 2 Amiche in Cucina il said:

    bellissima la pupa e bellissimo il cavallo, ma senza stampo? tutto a mano libera? sei stata bravissima complimenti, un bacionme

    • incucinadaeva il said:

      si senza stampo, ho lo stampo del cavallo ma è molto grande allora le ho fatte a mano come si faceva una volta

    • incucinadaeva il said:

      grazie Tina! mi sono divertita tantissimo! mi sentivo come una bambina che gioca con il pongo!

  5. Ma tu guarda cosa ti sei “inventata”… sei stata bravissima con questa preparazione. Mi ricorda un po’ la fantoccia che viene fatta a Firenze per la Befana…
    Deve essere squisita una colazione con questi dolcetti. Basta ricordarsi di togliere l’uovo prima di addentare… 😛

  6. donaflor il said:

    insomma Eva questi non sono dei dolci sono dei veri gioiellini!
    sei stata bravissima a creare la pupa e il cavallo…e a colazione devono essere una delizia!
    bacioni

    • incucinadaeva il said:

      sei troppo gentile! ho voluto provare a fare qualcosa di nuovo sono molto soddisfatta! a presto!

    • incucinadaeva il said:

      sei troppo gentile! grazie! provali ed attenta alla cottura altrimenti diventano troppo duri!

    • incucinadaeva il said:

      grazie sabrina! troppo gentile! Vero sono difficili da realizzare ma mi sono divertita! la prossima volta saranno più belle!

    • incucinadaeva il said:

      e si vero! però è stato rilassante! veramente! e sarà una delle ricette per la tesi!! Se stavi più vicina te ne mandavo unaaa

Lascia un commento