Crea sito

Magazine Ricette

Autore: CucinaPassioneeGusto

PASTA CREMOSA AI QUATTRO FORMAGGI

PASTA CREMOSA AI QUATTRO FORMAGGI

PASTA CREMOSA AI QUATTRO FORMAGGI La salsa ai 4 formaggi è preparata sciogliendo nel latte, a fuoco basso, i vari formaggi ridotti in pezzetti o grattugiati, e amalgamando il tutto alla pasta lessata e scolata ben al dente, ottenendo un buon primo piatto: Pasta cremosa […]

SALSICCIA CON PATATE E SCAMORZA

SALSICCIA CON PATATE E SCAMORZA

  SALSICCIA CON PATATE E SCAMORZA La ricetta salsiccia con patate e scamorza è un piatto completo che può anche essere servito come piatto unico, accompagnato con del pane tostato, grazie alla presenza di carne, latticini e carboidrati.  Questa ricetta pur nella sua semplicità ha davvero […]

RISO E FAGIOLI BORLOTTI CON LARDO DI COLONNATA

RISO E FAGIOLI BORLOTTI CON LARDO DI COLONNATA

Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata
Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata – Cucina Passione e Gusto Copyright © All Rights Reserved

RISO E FAGIOLI BORLOTTI CON LARDO DI COLONNATA

La ricetta Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata e’ un primo piatto appartenente alla tradizione italiana, tipico della Toscana.

Il risotto e’ stato preparato con due ingredienti fondamentali, i fagioli borlotti (gia’ cotti, vanno bene anche in scatola) ed il lardo di Colonnata, conferendo al piatto sapori robusti ed invernali.

Questa ricetta e’ indicata per chi segue un’alimentazione senza lattosio o priva di latticini.

 

RICETTA: Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata

 

Ricetta e Foto: Cucina Passione e Gusto Copyright ©

Categoria: Risotti, primi piatti
 Dosi ricetta (o persone): 2 persone
Tempo Preparazione: 5 minuti 
Tempo Cottura: 15 minuti
Difficolta’: Ricetta facile e veloce

 

INGREDIENTI:

  • 160 gr di riso Carnaroli o Vialone nano
  • 400 gr. di fagioli borlotti (peso gia’ cotti)
  • 50 gr. di lardo di colonnata
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 scalogno
  • 50 ml di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • sale fino iodato, qb
  • pepe nero macinato fresco
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine a crudo

 

Come si prepara il Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata:

  1. tagliare il lardo a listarelle e affettare lo scalogno
  2. in una casseruola fate sciogliere a fuoco basso il lardo di colonnata e appassire lo scalogno
  3. aggiungete il riso e fatelo tostare per un minuto circa, fino a farlo diventare trasparente
  4. irrorate con il vino bianco e fate sfumare fino a farlo evaporare
  5. unite i fagioli borlotti gia’ cotti e fate insaporire per un minuto circa
  6. versate acqua calda (un mestolo alla volta, man mano che la cottura lo richiede) aggiungete il rametto di rosmarino, il concentrato di pomodoro, cucinate per circa 15 minuti
  7. regolate di sale durante la cottura
  8. controllare la cottura mescolando spesso, con un mestolo di legno, affinché il riso non attacchi
  9. terminata la cottura del risotto spegnere il fuoco, condire con un filo di olio evo a crudo, pepare e mescolare
  10. se si desidera si può lasciar riposare qualche minuto
  11. servire il piatto caldo o tiepido, buon appetito con il Riso e Fagioli Borlotti con Lardo di Colonnata

 

FOTO E RICETTA:

Copyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO  

la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

 

 

EMPANADAS ARGENTINAS

EMPANADAS ARGENTINAS

  EMPANADAS ARGENTINE L’Empanadas argentinas sono delle piccole focaccine di pasta ripiene di carne di manzo tritata, uova, cipolle e spezie proponendovi la versione con cottura al forno (se gradite sono squisite anche fritte). L’empanadas argentinas sono una pietanza di origini argentine anche se sono […]

RAGU DI TEMPEH

RAGU DI TEMPEH

 

Gnocchi di ceci al pomodoro
Ragu di tempeh, Ricetta Vegan | Cucina Passione e Gusto Copyright © All Rights Reserved

RAGU DI TEMPEH

Il ragu di tempeh e’ un sugo vegan molto gustoso e salutare da preparare, un ottima alternativa al tradizionale ragu di carne. Il ragu di tempeh e’ un sugo vegan fatto in casa preparato con prodotti a base di soia appartenenti alla famiglia della leguminosa. Delizioso nel gusto e nell’aspetto, il ragu’ di tempeh, e’ eccezionale per condire la pasta o il riso.

Il ragu di tempeh e’ una ricetta indicata per chi segue una dieta o un’alimentazione senza lattosio o chi segue un’alimentazione vegan.

Provatelo anche voi, il risultato e’ eccellente, un sugo semplice, veloce e soprattutto fatto con ingredienti sani e genuini. Per questa ricetta ringrazio Vegolosi, da cui ho preso spunto e poi ho provata a realizzarla.

Io ho condito gli gnocchi di ceci, che visualizzate in foto, con il sugo di tempeh.

 

 

 

RICETTA: Ragu di tempeh

Ricetta e Foto: Cucina Passione e Gusto Copyright ©

Categoria: Salse e sughi Vegan
 Dosi ricetta (o persone): 4 persone
Tempo Preparazione: 5 minuti 
Tempo Cottura:25/30 minuti
Difficolta’: Ricetta facile e veloce

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 200 g di tempeh
  • 1/2 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 200 g di pelati
  • 50 ml di vino bianco
  • 150 g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 foglia di alloro
  • sale fino q.b
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

 

Come si prepara il Ragu di tempeh:

  1. tritate gli odori: la carota, sedano e cipolla
  2. in un tegame fate appassire, per circa 3/4 minuti, a fuoco dolce gli odori con olio
  3. unite il tempeh, mescolare bene e continuamente con un mestolo di legno
  4. irrorate con il vino e fate evaporare
  5. unite successivamente la passata di pomodoro e fate cucinare a fiamma bassa per circa 25 minuti
  6. terminata la cottura potete condire la pasta

 

 

FOTO E RICETTA:

Copyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO  

la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.