Questa crostata di limoni è stata fatta da Roberta perché è lei la regina delle crostate a Casa Mori! La crostata di limoni è una delle nostre tradizioni. Donatella, una cara amica della mamma e anche madrina di Roberta, ha un’enorme siepe di limoni in giardino e quindi una volta che sono maturi gliene porta una borsa piena! E visto che una borsa piena non sono abbastanza, capita praticamente sempre che nello stesso periodo un signore di Monterosso ne porti al babbo un’altra borsa enorme. Quindi ci ritroviamo sommerse dai limoni! E allora inizio il periodo crostata di limoni. E’ talmente buona che difficilmente arriva al giorno dopo e quindi si fa, si mangia, si finisce, si rifà e così via fino a quando non finiamo i limoni 🙂  Che sacrificio vero? Uno dei quei sacrifici che però si è sempre disposti a compiere! Ora che sapete la storia di questa crostata di limoni, vediamo ingredienti e procedimento per farla, potrebbe essere una bellissima idea per la festa della mamma!


Crostata di limoni
Crostata di limoni


Crostata di limoni


Ingredienti per la pasta frolla:

  • 500g farina
  • 300g di zucchero
  • 250g di burro
  • 2 uova
  • 2 bustine di vanillina

Ingredienti per il ripieno:

  • 2 grossi limoni maturi e non trattati
  • 200g di zucchero
  • 200g di acqua
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 1 uovo XL

Procedimento per fare la crostata di limoni:

  • Impastate la frolla seguendo questa ricetta. Non vi servirà tutta la frolla; quello che vi avanza potete tranquillamente congelarlo e averlo già pronto per la prossima volta.
  • Sbucciate i limoni usando un pelapatate. Fate come se steste sbucciando una patata. In questo modo prenderete solo la parte gialla della buccia e non la parte bianca eliminando facilmente il rischio di avere poi una crema dal retrogusto amaro. Mettete la buccia assieme allo zucchero nel tritatutto e frullate. Aggiungete quindi anche la farina e l’uovo. Mettete in un pentolino, aggiungete l’acqua e mescolate bene con una frusta. Mettete il pentolino sul fuco a fiamma minima e fate cuocere sempre mescolando fino a quando non inizia a rassodarsi. La crema diventerà molto soda, ma rimarrà piuttosto morbida e fluida anche se comunque sarà più soda di quando era cruda. Versate la crema in una ciotola e fate raffreddare.
  • Prendete una parte della frolla e stendetela ad uno spessore di circa 3 mm, arrotolatela sul mattarello e srotolatela su uno stampo da crostata con i bordi scanalati di 24cm di diametro. Eliminate tutta la pasta che eccede i bordi, versate la crema di limoni raffreddata e livellate bene.
  • Preriscaldate il forno a 180°C.
  • Prendete un altro pezzo di frolla e stendetela per ricavare le strisce di decorazione. Ponete le strisce sulla crema e regolate il bordo della crostata tagliando la frolla a livello della crema.
  • Infornate per circa 40 minuti o finché non avrà raggiunto un bel colore dorato. Sfornate e lasciate raffreddare. Una volta fredda spolverizzate con zucchero a velo e servite la vostra crostata di limoni.

IMPORTANTE!

  • Controllate molto spesso la vostra crostata poiché la base della crostata si gonfia e se non ve ne accorgete in tempo le strisce si sposteranno e la marmellata cadrà fuori dai bordi vanificando tutto il vostro perfetto e accurato lavoro di assemblaggio! Quindi, appena vedete che il fondo si sta alzando, con un coltello bucate la crostata in quel punto e tutto tornerà perfetto.

Crostata di limoni
Crostata di limoni

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter. Se hai domande o vuoi lasciare un’opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano.

4 Commenti su Crostata di limoni

  1. Buonissima la crostata! Io sono la “collega di mamma” che fornisce i limoni ma mi sento un po’ più’ che ” collega”. Gurda caso sono anche la madrina di Roberta!

    • Ciao Stefania!
      Sì, dei limoni assolutamente solo e soltanto la parte gialla. Come ho scritto nella ricetta, se usi un pelapatate senza premere troppo è molto più semplice prendere solo la parte gialla; se, invece, usi la grattugia ci sono più rischi che prendi anche la parte bianca per poi ritrovarti con una crema davvero amarissima. Il succo del limone puoi usarlo al posto dell’acqua se vuoi una crema davvero limonosa! La ricetta richiede 200ml di acqua; te puoi sbucciare il limone e poi spremerne il succo, quindi pesarlo e aggiungere la quantità d’acqua che ti manca per arrivare a 200ml. Spero di essere stata chiara! Se non hai capito o hai altre domande, sono qui a completa disposizione! Se fai questa crostata, fammi sapere se ti è piaciuta! A Casa Mori è un classico irrinunciabile e non dura più di 24 ore!
      Agnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.