Crispelle di riso catanesi – Crispeddi siciliani

Crispelle di riso catanesi o Crispeddi siciliani sono un dolce tipico che si prepara nel giorno di San Giuseppe il 19 marzo.

Crispelle di riso catanesi o Crispeddi come si dice in siciliano sono delle deliziose frittelle che assumono il nome anche di sfinci a Messina, di zeppole o zippule o vastunedda i San Giuseppe a Siracusa (dipende dunque dalla zona della Sicilia).

Queste che vi propongo sono le tipiche di Catania molto profumate agli agrumi, soffici dentro e croccanti fuori sono sicura vi conquisteranno al primo morso.

Ci sono diverse varianti di crispeddi in Sicilia, infatti le possiamo trovare ripiene con le acciughe, la ricotta, l’uva passa.

Se poi volete anche provare la versione della mia città Siracusa ecco quì i Vastunedda di San Giuseppe per la festa del papà che significa appunto i bastoni di San Giuseppe o le frittelle di riso che sono una versione più semplice e anche perfetta per il riciclo del riso Frittelle di riso di San Giuseppe.

Crispelle di riso catanesi – Crispeddi Siciliani facilissime

Ingredienti:

  • 400 g di riso  (chicco rotondo)
  • 1 l di latte
  • 300 ml di acqua
  • 20 g di lievito di birra
  • 80 g di zucchero semolato + 1 cucchiaino
  • 200 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di cannella (un cucchiaino da caffè)
  • la buccia grattugiata di un limone
  • la buccia grattugiata di un’arancia
  • 1 cucchiaino di sale fino (un cucchiaino da caffè)
  • Olio di semi per friggere q.b.

Ingredienti per la decorazione:

  • Miele q.b. (noi in Sicilia usiamo il miele di zagara)
  • Zucchero a velo e cannella (facoltativo)

Preparazione delle crispelle di riso catanesi:

  • Per preparare le crespelle di riso catanesi per prima cosa dobbiamo fare cuocere il riso per 10 minuti in 300 ml di acqua, trascorso il tempo aggiungete il latte e fate cuocere fino a che il riso non risulti scotto. (potete mettere anche il riso con il latte e poi aggiungere man mano nella cottura l’acqua ma il metodo di mia nonna secondo me risulta molto più pratico e con ottimi risultati).
  • Appena il riso sarà pronto ‘ scotto’ toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare per circa 10 minuti.
  • Trascorso il tempo aggiungete la farina, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, la buccia grattugiata dell’arancia, la cannella, girate bene il tutto in modo da distribuire bene il tutti gli ingredienti.
  • Sciogliete il lievito di birra in un pò di acqua calda e il cucchiaino di zucchero, girate bene in modo da fare reagire il lievito, quindi unitelo al riso sempre girando il tutto ben bene con un cucchiaio di legno.
  • Coprite adesso il riso con della carta pellicola trasparente e lasciatelo risposare per circa 2 ore in un posto caldo e senza correnti.
  • Trascorso il tempo di riposo e lievitazione del riso, iniziamo a preparare le crespelle, quindi prendete un tagliere e spolveratelo con la farina, versate una parte del riso sopra il tagliere (spessore circa 3 cm), con un coltello infarinato tagliate il riso a bastoncini (spessore circa 2 o 3 cm), aiutandovi con il coltello o le mani infarinate formate dei bastoncini che farete scivolare nell’olio bollente.
  • Giratele bene nell’olio facendovi aiutare da una schiumarola, quando saranno ben dorate, prendetele con la schiumarola, sgocciolatele bene e depositatele in un vassoio foderato da carta assorbente da cucina in modo che restino belle croccanti fuori.
  • Quando avrete fritto tutte le crespelle, mettetele in un piatto da portata e versateci sopra il miele caldo (lo potete sciogliere per qualche secondo nel microonde o a bagnomaria), se preferite potete anche spolverarle con lo zucchero a velo e la cannella in polvere.

Buona crispeddata dalla vostra Lidia! 😉

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

 

Lascia un commento

*