I carciofi ripieni di ricotta e salame sono una pietanza davvero sfiziosa e possono essere serviti sia come contorno che come secondo piatto ricco e succulento. Sono facili da realizzare e possono essere personalizzati in base alle occasioni e agli ingredienti che, magari, abbiamo già in casa. Potrebbe essere un’idea per la tavola delle feste.

Ingredienti

4 grossi carciofi

250 gr. di ricotta fresca vaccina

100 gr. di salame napoletano privo di budello e tagliato a cubetti o pancetta

3 cucchiai di grana grattugiato

1/2 cipollina novella tritata

olio extravergine q.b.

1/2 tazzina di vino bianco

pangrattato q.b.

Eliminiamo le foglie esterne dei carciofi dure e sciupate, fino ad arrivare a quelle interne più tenere. Lasciamo una parte del gambo, eliminando, invece, la parte terminale e la scorza esterna dura e fibrosa.

Tagliamo la punta ai carciofi, dividiamoli a metà o in 4 parti, a seconda delle loro dimensioni, eliminiamo l’eventuale fieno interno (con un coltellino o un cucchiaino) e tuffiamoli, man mano, in una ciotola con acqua e succo di limone (per evitare che divengano scuri).

Lessiamo i carciofi. Sciacquiamo i carciofi sotto acqua corrente e mettiamoli in una pentola colma d’acqua e portiamo a bollore. Dopodiché cuociamo a calore moderato e lessiamoli fino a quando non risulteranno morbidi, ma non sfatti. Per capire se i nostri carciofi sono pronti basterà infilzare, con i rebbi di una forchetta, il gambo che dovrà risultare morbido.

Quando saranno pronti spegniamo e scoliamoli per bene.

Nel frattempo, mentre i carciofi si intiepidiscono, mescoliamo la ricotta, il formaggio grana e i dadini di salame in una ciotola. Farciamo la parte centrale dei carciofi con il composto di ricotta e salame, aiutandoci con un cucchiaino. Spolverizziamoli con poco pangrattato o mollica di pane tritata grossolanamente (come ho fatto io).

In una padella antiaderente mettiamo a rosolare la cipolla tritata in olio extravergine. Quando la cipolla diventerà trasparente uniamo i carciofi con la parte farcita rivolta verso l’alto. Facciamoli rosolare a fiamma vivace per qualche minuto, uniamo il vino e lasciamo sfumare la parte alcolica.

A questo punto uniamo 1 bicchiere scarso di acqua, abbassiamo la fiamma, copriamo lasciando uno spiraglio tra il coperchio e la padella e lasciamo cuocere a fiamma bassa fino a quando il liquido non sarà ridotto della metà (circa 15 minuti).

Serviamo i carciofi ripieni caldi o freddi, accompagnati dal sugo di cottura. Non é necessario aggiungere sale alla preparazione, data la presenza del grana e del salame già molto sapidi.