Crea sito

Frittelle di riso toscane, ricetta di famiglia

Le tradizionali frittelle di riso toscane sono delle frittelle dolci veramente deliziose: semplici e profumate, morbide e quasi cremose internamente, ben dorate e avvolte dallo zucchero all’esterno, sono sempre apprezzatissime da grandi e piccini (il poco alcol presente nell’impasto evaporerà durante la cottura, per cui vanno benissimo anche per i più piccoli!). Le frittelle di riso sono immancabili un po’ in tutta la Toscana non solo nel periodo di Carnevale, ma anche – forse ancora di più – nel giorno di San Giuseppe: la tradizione è tanto diffusa che a Prato c’è il detto”San Giuseppe non si fa senza frittelle” 🙂 .

Frittelle di riso toscane

La ricetta con cui preparo le frittelle di riso toscane l’ho imparata dalla mamma di mio marito ed è una ricetta dell’Artusi (a cui, come sempre, ho poi fatto le mie piccolissime variazioni personali): per essere più precisa, nel suo libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” è  la ricetta n.140, quella in cui l’Artusi definisce le frittelle di riso “più semplici e anch’esse buone e leggiere” rispetto alle frittelle della precedente n.139, che prevede invece l’uso del lievito di birra e quindi ha tempi di preparazione più lunghi. Ecco qui sotto la foto del vecchio libro di casa, un’edizione del 1922 🙂

Frittelle di riso - Artusi

 

 

Frittelle di riso toscane

Ingredienti per 4 -6 persone

  • riso originario (o comunque non riso parboiled), 100 grammi
  • latte, 500 ml
  • burro, 25 grammi
  • zucchero semolato, 30 grammi + q.b. da spolverare sulle frittelle
  • uova, 3
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato (io ho usato la buccia d’arancia)
  • rum (io ho usato il Grand Marnier), una cucchiaiata
  • farina, 50 grammi
  • sale, un pizzico

Preparazione 

Cuocere il riso nel latte (lasciandone da parte 150 ml). Dopo dieci minuti aggiungere la farina sciolta nel latte lasciato da parte, 30 grammi di zucchero, il burro, la scorza grattugiata dell’arancia e un pizzico di sale.

Proseguire la cottura a fiamma bassa, rimestando spesso fino a quando il latte sarà assorbito del tutto. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare, poi aggiungere una cucchiaiata di liquore e i tuorli delle uova. Mescolare bene e lasciare riposare. Queste operazioni, se si vuole, possono essere fatte tranquillamente in anticipo.

Quando si vuole procedere con la frittura, non resta che montare agli albumi a neve ben ferma e incorporarli con delicatezza al composto di riso.

Friggere a cucchiaiate in olio bollente e disporre le frittelle, man mano che saranno pronte, su carta da cucina che assorbirà l’olio in eccesso.

Spolverizzare generosamente le frittelle di riso con zucchero semolato e servirle tiepide.

frittelle di riso toscane

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter e su Pinterest !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.