Vellutata di cavolfiore e patate con crostini

Questa vellutata di cavolfiore e patate, è ottima per scaldarsi nelle giornate fredde, densa e cremosa con la croccantezza dei crostini di pane.
Ho pensato di farla, perché mi avevano regalato un cavolfiore bianco, che da mangiare così come contorno a me non fa impazzire, preferisco quello verde o quello romano. In questo modo però mi è piaciuto molto, perciò può essere un modo per far mangiare il cavolfiore a chi non lo ama particolarmente. Questa vellutata è piaciuta molto anche a mia figlia che non mangia quasi mai verdure, quindi provatela anche per i bambini.
Il cavolo è un ortaggio ricco di fibre, vitamine (A, B2, B3, B9, C, E, K), sali minerali come calcio, potassio, fosforo e magnesio e di antiossidanti. Al contrario è povero di grassi e calorie e, come tutti gli altri componenti della famiglia delle crucifere, contiene sostanze dalla spiccata azione anti-tumorale.
Inoltre è una buona fonte di acidi grassi del tipo omega-3 e omega-6, rafforza le difese immunitarie, ha proprietà antinfiammatorie e aiuta a ridurre il colesterolo.
Qui trovate altre ricette con il cavolfiore, qui invece di vellutate.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gCavolfiore
  • 600 gPatate
  • 500 mlBrodo vegetale
  • 500 mlLatte scremato
  • 2 cucchiaiOlio
  • 1 pizzicoPepe nero
  • 1 pizzicoNoce moscata
  • Sale
  • 1Cipolla
  • 3 fettePane integrale

Preparazione

  1. Sbucciare le patate e tagliarle a pezzi. Pulire il cavolfiore eliminando le foglie e le parti dure, poi tagliare anche questo a pezzi.

    Tritare la cipolla, scaldare l’olio in una pentola e aggiungerla.

    Unire le patate e il cavolfiore, far insaporire il tutto per qualche minuto, poi aggiungere il latte e il brodo vegetale caldi.

    Aggiungere il pepe e la noce moscata, coprire e lasciar cuocere per circa 25 minuti.

    Frullare le verdure con un mixer a immersione e aggiustare di sale.

    Tagliare il pane a dadini, eliminando la crosta. Scaldare una padella con un filo d’olio e aggiungere i dadini di pane.

    Farli tostare senza farli colorire troppo.

    Servire la vellutata di cavolfiore e patate ben calda, con i crostini di pane, un filo d’olio e una macinata di pepe nero.

Precedente Polpette di cannellini e spinaci Successivo Tronchetto di Natale salato al tonno e pistacchio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.