Come usare i peperoncini secchi

Come usare i peperoncini secchi

I peperoncini freschi sono buonissimi, ma una sorta di peperoncino essiccato o conservato da, a qualsisi cuoco, molte possibilità in cucina. Esitono diversi tipi di peperoncino, per forma e per sapore, e tutti possono essere migliorati dal processo di conservazione, sia esso l’essicatura o la salatura. I peperoncini secchi sono in genere più piccanti rispetto ai freschi, e quelli più piccoli lo sono di più rispetto ai grandi. L’olio volatile che provoca la celebre mordacità dei peperoncini, chiamato capsico, si trova principalmente nella parte centrale e nelle membrane del peperoncino e , in quantità minore, nei semi. Abbinate alle vostre preparazioni il tipo giusto di peperoncino, in quanto ogni frutto si sposa bene con i piatti del Paese da cui proviene, sia esso un peperoncino succoso dei caraibi o uno piccante del Kashmir.

Gran parte del gusto piccante si ottiene tritando i peperoncini prima di usarli, mentre il riscaldamento in padella rinvigorisce ancora più il sapore. Per ottenere un’efffetto più leggero, usate il peperoncino intero magari infilzato in uno stecchino, sarà più facile trovarlo fra gli ingredienti e rimuoverlo prima di servire i piatti, per evitare incidenti. Il peperoncino macinato o in purè o scaglie spesso penetra meglio in un liquido rispetto ai peperoncini interi.

Come usare i peperoncini secchi

Come usare i peperoncini secchi Blog Profumi Sapori & Fantasia

Come usare i peperoncini secchi

Inoltre combatte lo stress: come reazione al forte sapore piccante del peperoncino, l’organismo produce endorfine, particolari sostanze che hanno una naturale azione calmante e svolgono un’efficace funzione antistress.

Aiuta a dimagrire:  la sensazione di calore che produce il peperoncino determina un certo consumo di energia, cioè di calore. Inoltre è stato dimostrato che, grazie ad alcuni suoi componenti (capsaicinoidi), aiuta l’organismo a bruciare più rapidamente i grassi.

Migliora la digestione: gli oli essenziali del peperoncino stimolano fortemente la produzione di sostanze digestive e agiscono come antidolorifico sulla mucosa gastrica, riducendo il mal di stomaco che si associa spesso alla cattiva digestione.

Peperoncini grigliati ridotti in purè

Ingredienti: peperoncini freschi e rossi a piacere

1) mettete i peperoncini interi sotto il grill preriscaldato finchè la pelle non diventa nera, poi trasferiteli in un sacchetto di plastica (quelli da freezer). Sigillate e lasciateli riposare per 10 minuti, consentendo alla pelle di rilasciare il vapore.

2) Togliete i peperoncini dal sacchetto e rimuovete la pelle, oppure metteteli in un po’ di acqua calda. Eliminate la pelle e tenete la polpa pestandola con cura, magari usando un po’ di liquido se necessario.

3) Trasferite la polpa purè ottenuta in un vasetto di vetro, aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e richiudete bene il vasetto con il tappo.e conservatela in frigo, all’occorenza sarà sempre disponibile da utilizzare con moderazione in base ai gusti.

Altre ricette correlate: COME FARE….TRUCCHI E CONSIGLI IN CUCINA

 

6 Risposte a “Come usare i peperoncini secchi”

    1. Io cerco di toglierli ma è un’impresa a volte essendo piccoli i peperoni, ma non fanno grande differenza alla fine. In frigo all’interno di un vasetto ben chiuso 1 mesetto ci stanno. Ciaoo

  1. Ho conosciuto i peperoncini una sessantina di anni fa circa, siamo diventati buoni amici e lo siamo ancora. Un po’ di peperoncino piccante lo uso praticamente ogni giorno (salvo quando cucino per qualcuno che non lo gradisce). Lo aggiungo alle preparazioni cotte e anche a quelle crude, fresco o essiccato. Insomma siamo grandi amici. Da ragazzo, con un amico, ne facemmo fuori un piatto colmo (fritti) con soltanto un po’ di pane. Mi fa piacere che tu ne abbia parlato perché vuol dire che li apprezzi come me. Grazie e buona notte.

  2. questo articolo sui peperoncini è stato molto gradito da mio marito, perchè io suo malgrado non lo preferisco, lo usa su monte pietanze come la pasta al sugo sui cavolfiori sulla zucca sui broccoletti sulla trippa e su tante altre, quindi mio malgrado ha ragione lui che fa bene più il peperoncino che il pepe.
    Grazie ne farò tesoro.
    Un bacio e buona serata.

    1. ha ragione si Mariarosaria, è un dono il peperoncino, ma bisogna dosarlo però..un’abbraccio e buona serata carissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.