Crea sito

Carciofi alla Giudea ricetta calabrese

Carciofi alla giudea la ricetta di mia suocera per preparare i carciofi ripieni di semplice mollica e formaggio, ricetta che confesso preparava anche mia mamma, ma non la chiamava così, per lei erano semplicemente i carciofi in umido, cotti in pentola con mollica di pane e formaggio grattugiato di pecora, che a casa non mancava mai, poi a volte aggiungeva anche della carne trita se c’era. Mia mamma li faceva semplicemente in pentola in umido, mia sucoera anche ripassati in forno, per far diventare la mollica di pane croccante. Se non erro mia mamma usava il pangrattato, ma la prossima volta chiedo, sto invecchiando, non ricordo più, mia suocera la mollica di pane rqaffermo, per cui era fondamentale da ripassare in forno per farla abbrustolire.
Io ogni tanto li rifaccio, adoro i carciofi, mi piace provarli in tutti i modi, ma ai piatti della tradizione sono particolarmente legata, specie quelli di casa. Questa non è la ricetta romana dei carciofi alla giudia, quelli aperti e fritti in olio abbondante, questi ripieni e cotti in umido. Vediamo allora come farli. Se avete voglia di cimentarvi vi lascio la ricetta per fare il formaggio in casa, mia mamma faceva lei il formaggio di pecora, che non mancava mai in dispensa.

carciofi in umido con ripieno
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 8carciofi
  • 2 fettepane raffermo
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.prezemolo
  • q.b.pepe
  • 1 cucchiaiopecorino grattugiato
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • q.b.limone

Strumenti

  • Pentola ideale in coccio
  • Tritatutto

Preparazione carciofi alla giudea

  1. Per prima cosa puliamo i carciofi. Mettiamo in una ciotola capiente acqua con succo di limone che serve a non far annerire i carciofi.

  2. Andiamo a pulire il gambo del carciofo, togliamo le foglie più vecchie e le punte spinose. Non dobbiamo pulire i carciofi al cuore, ma una veloce pulizia. Del gambo lasciamo poco e lo peliamo.

  3. Immergiamo subito i carciofi puliti in acqua e limone. Li lasciamo a bagno quando abbiamo finito e prepariamo il ripieno.

  4. Mettiamo nel tritatutto il pane, se preferite, solo la mollica, senza la crosta. Aggiungiamo aglio e prezzemolo, il pecorino, un po’ di pepe nero o se preferite peperoncino. Mettiamo anche un po’ di olio di oliva e sale. Tritiamo tutto assieme. Se non avete ancora un tritatutto potete acquistarne uno anche su Amazon.

  5. Scoliamo i carciofi, li pressiamo sul piano, in modo da far aprire le foglie. Farciamo con la mollica. Disponiamo in un tegame ben stretti, io ho usato una pentola di coccio, perfetta dopo da infornare. Li mettiamo stretti fra loro in modo che stiano diritti.

  6. Per cuocere aggiungiamo un bicchiere d’acqua, deve coprire i carciofi per circa 2/3. Cuociamo sul fornello con un pizzico di sale e coperchio, fino a che non saranno cotti e il liquido asciugato.

  7. Gratiniamo infine in forno, a 220°c basteranno pochi minuti. Serviamo caldi, ottimi anche freddi.

  8. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

  9. Pagina contenente link con affiliazioni

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.