ZUPPA DI RADICCHIO VERDE

Ricetta di Piero Benigni – Profumata e saporita, questa mia zuppa di radicchio verde conquista subito quelli che amano il sapore amarognolo di questo ortaggio. Si prepara in modo semplice in poco più di mezz’ora con due cucchiai di olio di oliva e risulta leggera e salutare. Potete servirla con pane tostato e volendo anche con qualche fettina sottile di formaggio morbido. Frullando completamente gli ingredienti diventa un’ottima vellutata.

Zuppa di radicchio verde
LA ZUPPA DI RADICCHIO VERDE SERVITA CON OLIO, PANE TOSTATO E FETTINE SOTTILI DI PECORINO FRESCO
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

80 g radicchio verde
200 g patata
200 g cipolla
q.b. olio di oliva
700 ml brodo vegetale
q.b. pane casereccio
q.b. sale
60 g formaggio fresco (facoltativo)

Per la zuppa di radicchio verde vi servono

1 Fornello
1 Casseruola
1 Tagliere
1 Coltello
1 Cucchiaio di legno
1 Pentolino
1 Frullatore a immersione
oppure Passaverdure
1 Bilancia

Per prima cosa preparate 700 ml di brodo vegetale perfettamente salato e mettetelo sul fuoco. Tritate minutamente cipolla, patata e radicchio. Versate nella casseruola 2 cucchiai di olio di oliva, aggiungete cipolla, patate, radicchio e il brodo caldo. Rimestate, coprite quasi del tutto e fate cuocere per 20 minuti o fino a quando la patata non sarà tenera.

Zuppa di radicchio verde
L’INIZIO COTTURA DELLA ZUPPA DI RADICCHIO VERDE

Spengete il fuoco e togliete un buon mestolo del contenuto, poi frullate tutto col pimer a immersione direttamente nella casseruola. Rimettete dentro quello che avevate tolto e assaggiate, aggiustando di sale e pepe se volete. Valutate se la consistenza vi piace, tenendo ancora sul fuoco senza coperchio se la preferite più densa o aggiungendo un po’ d’acqua calda se la volete più diluita. Servitela con un filo di olio buono e con pane tostato, a fettine o a dadini. Nei piatti potete aggiungere, e ci sta molto bene, del formaggio molle tagliato sottile che può essere pecorino fresco, caciotta, scamorza, gorgonzola dolce o altro, come pure qualche cucchiaio di panna fresca o yogurt.
Questa zuppa si conserva 2 giorni in frigo dentro un contenitore chiuso e si può congelare, con una durata di tre mesi nel freezer.

Zuppa di radicchio verde
SI FRULLA DIRETTAMENTE IN CASSERUOLA

NOTE
Se volete diminuire l’amarognolo della zuppa, potete ridurre il radicchio fino a 40 g, mentre se vi piace potete aumentarlo fino a 150 g.
Potete fare la zuppa col radicchio rosso usandone 120 g netti dopo mondato, cioè tolte le coste. Lo stesso con 150 g di rucola.
Frullando del tutto gli ingredienti avete un’ottima vellutata.

LINK IMPORTANTI

lacucinadipierobenigni – link del blog

elenco alfabetico delle ricette

facebook.cucinadipiero – la pagina di Facebook

facebook.cucinadipieroeamici – il gruppo associato alla pagina

facebook.cucinaealtredisgrazie – il gruppo informale

facebook.ricettedellenonne – il gruppo delle tradizioni in cucina

mamasitaliancooking.altervista.org– il mio blog in inglese per chi vive all’estero

SITI IMPORTANTI

https://www.giallozafferano.it

Wikipedia Cucina toscana

Regione Toscana Alimentazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.