Pavlova – ricetta classica australiana

L’ho rifatta. Lei. La torta che faccio più spesso durante l’anno. LA PAVLOVA. Ho avuto la fortuna di assaggiarla nel suo paese di origine, ovvero in Australia, nel lontano 2007, e fu amore al primo morso! Ero in visita con la mia dolce metà dai suoi parenti australiani a Sydney, che ci hanno portati fuori a cena. Una serata bellissima, con tante risate e tanto cibo. A fine cena, quando tra garlic bread (pane all’aglio), ostriche (mangiate per la prima volta, gratinate con il bacon, fantastiche), scampi alla griglia e altre prelibatezze, nonostante fossi già sazia, le cugine della mia dolce metà Carla e Martina hanno pensato bene di farmi assaggiare un dolce tipico. Ed ecco che mi vedo portare questa fantastica torta, una meringa che si scioglie in bocca, croccante all’esterno e spumosa all’interno, decorata con panna, lamponi, mirtilli e frutto della passione, una bontà infinita! Me ne sono talmente innamorata e l’ho talmente lodata che quando siamo tornati in Australia nel 2009, Carla, Martina e Netty (la loro mamma) mi hanno regalato un piatto apposito per la realizzazione della pavlova. Era dipinto ed aveva la ricetta scritta direttamente sul piatto, giusto da averla sempre a portata. Era. Perchè dopo aver preparato l’ennesima pavlova, in un attimo di distrazione la mia dolce metà ha fatto cadere il piatto, che ovviamente si è frantumato. Vi risparmio i dettagli sulla mia reazione :D, ma diciamo che dopo aver visto quanto gli era dispiaciuto, e che probabilmente avrebbe preferito essersi rotto una gamba che non aver rotto il mio piatto ricordo, dopo qualche mese l’ho perdonato… poi, sono passati 9 anni dall’episodio e lo sopporto ancora ;D.
E dopo questa breve storia ecco la ricetta della mitica pavlova:

Torta pavlova - ricetta australiana
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    25 minuti
  • Cottura:
    1 Ora e 40 minuti
  • Porzioni:
    12 fette

Ingredienti

Per la meringa

  • Albumi a temperatura ambiente (ca. 5) 175 g
  • Zucchero 250 g
  • zucchero vanigliato 1 cucchiaino
  • Aceto di vino bianco (in alternativa succo di limone) 1 cucchiaino
  • Fecola di patate 1 cucchiaino

Per la farcia

  • Panna fresca liquida 500 ml
  • Lamponi 200 g
  • Mirtilli neri 200 g
  • fragole 300 g
  • Frutto della passione 1
  • Zucchero a velo per spolverare q.b.

Preparazione

  1. Per preparare la pavlova, preriscaldate il forno a 200 gradi (statico) e foderate una teglia con carta da forno.

  2. Mettete gli albumi in una ciotola ed iniziate a montarli a neve. Quando inizieranno a diventare bianchi e spumosi, versate lo zucchero a pioggia, continuando a montare.

  3. Unite anche lo zucchero vanigliato.

    Quando saranno montati a neve unite anche l’aceto e la fecola setacciata.

  4. Continuate a montare fino ad ottenere un composto sodo e lucido. Gli albumi dovranno essere montati in maniera tale, che capovolgendo la ciotola non fuoriesca niente!

  5. Trasferite quindi il composto di meringa sulla teglia e distribuite con l’aiuto di un cucchiaio in modo da formare un disco di ca. 24 cm di diametro. Create un leggero incavo al centro e passate con il cucchiaio o un coltello dal basso verso l’alto lungo tutto il bordo, per lisciare l’esterno.

  6. Infornate ed abbassate subito la temperatura a 120 gradi. Lasciate cuocere per 1 ora e 40 minuti, senza aprire il forno. Quindi spegnete il forno e lasciate riposare la pavlova nel forno spento per un paio di ore, o anche tutta la notte. In questo modo si raffredderà gradualmente, senza sottoporla a uno sbalzo termico dal forno caldissimo a temperatura ambiente, che la farebbe afflosciare un po’ al centro.

  7. Quando la vostra pavlova si sarà raffreddata, montate la panna e riempiteci l’incavo creato.

    Lavate ed asciugate lamponi, mirtilli e fragole e distribuiteli sulla panna. Infine con l’aiuto di un cucchiaino distribuite i semi del frutto della passione e spolverate con zucchero a velo.

    La pavlova da il meglio di sé fresca e appena farcita, così potrete gustare tutta la croccantezza della meringa all’esterno. Se avanza, conservatela in frigo per 1-2 giorni.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram.

  8. Torta pavlova - ricetta australiana
  9. Torta pavlova - ricetta australiana

Suggerimenti

Precedente Spaghetti con peperoni e capperi Successivo Spaghetti con agretti e taleggio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.