Granola fatta in casa con bacche di goji

Che io fossi una “colazione-dipendente” ve lo avevo già detto, senza colazione, la giornata non può iniziare. E la granola fatta in casa è un ottimo alleato per la colazione. Ma non solo, è perfetta anche da sgranocchiare a ogni ora del giorno, per ricaricare le energie.

E visto che le mie due signorine adorano i cranberries, ovvero i mirtilli rossi secchi, il riso soffiato e le mandorle, ho pensato di preparare una granola aggiungendo, tra l’altro, questi ingredienti. Il risultato è uno snack nutriente e gustoso… per tutti!

Per una colazione ancora più golosa, provate anche la mia granola al cioccolato!

Granola fatta in casa con bacche di goij
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    10-12 minuti

Ingredienti

  • Sciroppo di acero 120 g
  • Olio di cocco 20 g
  • Fiocchi di avena 125 g
  • Amaranto soffiato 60 g
  • Riso soffiato (al naturale) 40 g
  • Mandorle 100 g
  • Bacche di Goji 50 g
  • Cranberry essiccati 40 g

Preparazione

  1. Per preparare la granola fatta in casa, preriscaldate il forno a 180 gradi (statico).

  2. Mettete in un pentolino lo sciroppo di acero e l’olio di cocco, scaldate a fuoco dolce fino a far sciogliere l’olio di cocco ed ottenere un composto omogeneo mescolando.

  3. In una ciotola capiente mettete i fiocchi di avena, l’amaranto soffiato, il riso soffiato e le mandorle. Mescolate.

  4. Versate quindi il composto di sciroppo d’acero e olio di cocco ed amalgamate bene il tutto, mescolando con cura.

  5. Foderate una teglia con carta da forno e versateci il mix di cereali e sciroppo d’acero. Distribuitelo uniformemente sulla teglia, compattate con un cucchiaio.

    Infornate a 180 gradi per ca. 6 minuti. Quindi togliete dal forno, unite le bacche di goji e i cranberries, mescolate e compattate nuovamente. Infornate per altri 5-6 minuti, fino a doratura, sempre a 180 gradi.

  6. Sfornate e lasciate raffreddare. Quindi picchiettate con una una forchetta per ridurre il tutto in pezzettini, o spezzate direttamente con le mani.

    Conservate la vostra granola fatta in casa in un contenitore di vetro ermetico, per almeno 3-4 settimane.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook.

Precedente Crostata di mele e uvetta con pinoli Successivo Vellutata di finocchio e arance - fresca e cremosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.