Rustico con cavolo nero

Questo rustico con cavolo nero è una torta salata saporita, nutriente e facilissima da preparare. Se poi pensiamo alle incredibili proprietà di questo ortaggio che fa davvero molto bene, ci rendiamo conto che questo è un piatto da fare spesso. Non conoscete le sue proprietà? Noooo!!! Allora cliccate QUI e stupitevi!

rustico con cavolo nero
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni3/4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1pasta sfoglia (rettangolare)
  • 200 gcavolo nero (peso al netto degli scarti)
  • 50 gporro (peso al netto degli scarti)
  • 30 golive taggiasche
  • 30 gGrana Padano DOP (o Parmigiano – grattugiato)
  • q.b.latte
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero

Strumenti

  • 1 Tegame con coperchio
  • Mezzaluna
  • Pennello
  • Teglia o griglia del forno

Preparazione

  1. Pulire il cavolo nero eliminando la costa dura centrale (per farlo facilmente e velocemente c’è un piccolo trucco che vi mostro con un video: cliccate QUI se volete vederlo) e lavarlo bene sotto acqua corrente spezzettando le foglie con le mani.

  2. Rustico con cavolo nero - procedimento 1

    Privare il porro delle radichette e della parte verde più scura, lavarlo e tritarlo finemente con una mezzaluna.

  3. Rustico con cavolo nero - procedimento 2

    In un capiente tegame, scaldare qualche cucchiaio di olio, poi unire il porro con 2 cucchiai di acqua e farlo appassire per 2/3 minuti prima di aggiungere il cavolo nero.

  4. Mettere il coperchio e lasciar cuocere per qualche istante. Quando il volume del cavolo nero si sarà un po’ ridotto aggiungere due generose prese di sale e una abbondante macinata di pepe nero.

  5. Proseguire la cottura (in totale serviranno circa 15 minuti) a fiamma dolce e togliere il coperchio negli ultimi 5 minuti. Mescolare di tanto in tanto.

  6. Rustico con cavolo nero - procedimento 3

    Quindi unire le olive nere e il formaggio grattugiato e lasciar insaporire per un minuto. Spegnere il fuoco e far intiepidire. Trasferite il tutto in un piatto se volete che si raffreddi più velocemente.

Ed ora prepariamo il nostro “strudel” salato!

  1. Srotolare la pasta sfoglia tenendola appoggiata sul foglio di carta da forno in dotazione nella confezione e posizionare il ripieno nella parte centrale.

  2. Praticare dei tagli paralleli sulle due parti laterali non coperte dal ripieno.

  3. A questo punto ripiegare le due estremità del rustico come mostrato nella fotografia.

  4. Poi coprire tutto il ripieno, intrecciando su di esso le listarelle di pasta sfoglia. Anche in questo caso le foto vi aiuteranno meglio delle parole. Non preoccupatevi se vi rimarrà qualche spiraglio: questo è un ripieno che non si scioglie e non cola; resterà perfetto lo stesso.

  5. Trasferire il rustico in una teglia (o sulla placca) sempre mantenendolo appoggiato sul foglio di carta da forno e spennellarlo con un po’ di latte. Io l’ho messo sopra ad un tappetino in silicone microforato che, poi, ho appoggiato sulla griglia del forno. Questo consente una cottura ottimale anche della base.

  6. Cuocere il rustico con cavolo nero in forno statico preriscaldato a 180° per 30 minuti. Sfornarlo e lasciarlo leggermente intiepidire prima di servirlo. Enjoy! Paola

  7. Amate il cavolo nero? Allora vi consiglio altre ricette a base di questo eccezionale ortaggio: le lasagne (1), le chips (2), una zuppa (3) e una vellutata (4). Cliccate sulle fotografie se volete dare un’occhiata:

    lasagne con pesto di cavolo nero - procedimento 5 Chips di cavolo nero Zuppa di cavolo nero e riso rosso vellutata di cavolo nero e patate

  8. badge social

    Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.