Crea sito

Vitellone alla genovese

Vitellone alla genovese (Abruzzo)

Kcal 360 circa a persona

Il vitellone alla genovese, non è una ricetta complicata, e anche se ci fa pensare possa essere un piatto di origine ligure, invece è un piatto abruzzese e porta questo nome solo per il condimento.
A casa io l’ho preparato sempre con un pezzo intero di vitellone e poi affettato una volta cotto, ma si può preparare anche con uno spezzatino e poi utilizzare le verdure come condimento.
Non è difficile da preparare, c’è solo l’inconveniente del tempo, perché per avere una buona riuscita dovete fare tutto con calma e il tempo necessario.
Provate a realizzarlo e mi direte se vi è piaciuto.

Vitellone alla genovese
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Pezzo intero, tenero e compatto di circa vitellone da 800 gr
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 Costa di sedano
  • 1 Fungo champignon grande a pezzi
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Vitellone alla genovese

    Comperare un pezzo intero di vitellone che sia abbastanza tenero, compatto e farselo sistemare nella rete dal macellaio.

    In un tegame mettiamo le verdure, il fungo  tutto precedentemente lavato e la carne.

    Riempire il tegame di acqua fino a coprire metà della carne e un filo di olio e.v.o..

    Far cuocere a fuoco medio basso per circa 1 ora e se il liquido dovesse restringersi troppo aggiungere altra acqua.

    Una volta terminata la cottura devono restare 2 dita di liquido.

    A cottura terminata, togliere la rete avvolgere la carne nella stagnola, farla freddare a temperatura ambiente per 20-30 minuti e poi in frigo per almeno 1 ora.

  2. Vitellone alla genovese

    Nel frattempo preparare un frullato ne troppo denso e ne troppo liquido con tutte le verdure bollite e tenere da parte.

    Quando la carne sarà fredda affettarla abbastanza sottile, sistemarla in una padella antiaderente e mettere la salsa di verdure frullate in precedenza.

    Cuocere per 5 minuti e servire.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Note

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.