Crea sito

Un bicchierino da sogno

un bicchierino da sogno sorbetto e zabaione

Quello che ho preparato a mio marito Sergio per il suo compleanno è un bicchierino da sogno. Avevo già chiarito bene che, essendo in vacanza in una mini-casa con una ultra-mini-cucina, non avrei fatto la meringata o la romantica crostata a cuore che qualche volta gli preparo…
Lui però gli anni li compie lo stesso, e merita nonostante tutto un dolce di compleanno ben fatto. Così ho inventato un bicchierino speciale con le cose che gli piacciono di più: sorbetto ai frutti di bosco e zabaione, con tanto di lamponi freschi, che ho composto per lui un bel bicchierino, sperando di farlo veramente felice.
Dopo esserselo pappato tutto, si è leccato i baffi e ha detto: «Grazie, un bicchierino da sogno. Ce n’è mica un altro?». Questo bellissimo sorbetto è una delle ricette che ho cucinato nella puntata del 25 marzo 2021 alla trasmissione di cucina di TV2000, che si chiama ” Quel che passa il convento“. Una esperienza straordinaria per me, che mi ha permesso di cucinare chiacchierando con Virginia e Don Domenico anche altre ricette, come i piccoli flan di finocchio con arancia e liquirizia e la torta di cioccolato e pere al caramello salato.

Un bicchierino da sogno
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Un bicchierino da sogno. Ingredienti

Per il sorbetto di frutti di bosco

  • 1 confezionefrutti di bosco
  • 1 confezionelamponi
  • 2 cucchiaizucchero
  • Mezzolimone (spremuto)

Ingredienti per lo zabaione

  • 1tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiaizucchero
  • 2 cucchiaimarsala secco

Preparazione del sorbetto di frutti di bosco

  1. bicchierino frutti di bosco e zabaione

    Di solito faccio il sorbetto di frutta senza zucchero. Mi piace la frutta in tutta la sua purezza, che tra l’altro permette merende di soddisfazione anche a me che sto attenta a non ingrassare. In questo caso, però, prima di metterli in freezer ho condito generosamente i frutti di bosco con zucchero e limone, e ho conservato cinque o sei lamponi da usare come guarnizione, senza surgelarli. Per il resto, preparare il sorbetto è semplicissimo, basta estrarre la frutta dal freezer e passarla nella sorbettiera che la trasforma in gelato (mitica…).

Come preparare lo zabaione

  1. Preparare lo zabaione è semplice. Prendo un pentolino proporzionato alla quantità di zabaione che devo fare (in questo caso piccolo, ma non troppo, perché le uova montano) e uno più grande, nel quale il primo possa essere messo a bagno maria sul fuoco.

    Monto molto bene il tuorlo con lo zucchero e il marsala nel primo pentolino e poi, sempre mescolando, metto quest’ultimo a bagno nell’acqua già tiepida del pentolino più grande. Mi raccomando: fuoco dolce. L’acqua non deve mai bollire. Mai e poi mai.
    Continuo a montare lo zabaione a lungo, senza stancarmi, con le fruste elettriche. Prima è una schiuma che nasconde un fondo liquido, poi una spuma ariosa e molto montata. Piano piano il volume scende un po’, e la schiuma si trasforma in crema. Questo è il momento magico: bisogna togliere il pentolino dall’acqua calda e continuare a montare ancora un po’, fino a che lo zabaione non diventi tiepido e non siamo certissimi che non ci sia un fondo liquido. Infatti, se così fosse, raffreddando potrebbe smontarsi.

    Lo zabaione è buono, buonissimo…da solo, in una tazzina con il caffè, con il pandoro, con il gelato, caldo e freddo. E anche tiepido, come l’ho usato io oggi.

Come montare un bicchierino da sogno

  1. Ho preso un bicchiere da acqua non troppo grande, ma di bocca larga, ho bagnato il bordo e l’ho immerso nello zucchero semolato che avevo versato in un piatto piano. Mentre facevo il sorbetto ho messo il bicchiere vuoto e zuccheruto (così diceva mia figlia da piccola, e rende bene) in freezer. Quando è stato freddo l’ho tirato fuori e ho l’ho riempito, cominciando dal sorbetto, sul quale ho colato lo zabaione tiepido. Infine ho decorato con lamponi freschi e due fiorellini.

    Con le candeline abbiamo avuto dei problemi.

Pettegolezzi

Preparo lo zabaione da quando ero una ragazza. Piaceva a mio nonno, alla mia mamma, al mio compagno di studi del liceo. A mio marito, alle mie sorelle e ai ragazzi. Negli anni mi sono specializzata e ora mi viene proprio bene, ma non posso dirlo perché mio marito dice che non sta bene farsi i complimenti da sola e che sono gli altri a dovermeli fare.

Come in tutte le cose, non bisogna scoraggiarsi. Se non venisse perfetto al primo tentativo, non importa. A forza di farlo diventerete bravissimi, e io vi farò i complimenti.

Se volete sapere come fare il sorbetto senza sorbettiera, e se volete altre ricette con il sorbetto, guardate qui: Aperitivo estivo sul terrazzo, oppure Caprese frozen ed anche Sorbetto di melone con spiedino di gamberi.

Se ami i dolci e la buona cucina, torna alla HOME. Troverai molte altre ricette, piccole portate da buffet, idee vegetariane e molto altro. Seguimi anche su Facebook e su Instagram. Le mie pagine sono piene di ricette veloci, molti consigli utili: così non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

Infine le cose serie

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

2 Risposte a “Un bicchierino da sogno”

    1. Metti il sorbetto nel bicchiere solo per metà, come ho fatto io. Resta molto carino, e se reffreddi il bicchiere il sorbetto non si scioglie con lo zabaione tiepido. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.