Crea sito

Graffe senza lievitazione – ricetta veloce e deliziosa

Le graffe senza lievitazione sono fantastiche, velocissime da preparare, perché senza necessità di riposo per la lievitazione. Presa da una voglia improvvisa di qualcosa di buono, ho pensato subito a queste deliziose ciambelle, ma fare la ricetta tradizionale, sarebbe stato un po’ lungo in termini di attesa, così le ho preparate con il classico lievito in polvere per dolci, quello tipo PaneAngeli. Se preferite preparare le graffe napoletane con la ricetta tradizionale, trovate la ricetta, cliccando QUI. Le graffe senza lievitazione differiscono leggermente nella consistenza, ma il risultato è spettacolare anche nel sapore, ve le consiglio 😉 Si possono preparare sia a mano che con impastatrice / robot.


Se volete ricevere le mie ricette, in MODO GRATUITO, tramite le notifiche Messenger, potete iscrivervi QUI e cliccare su ‘INIZIA’; potete seguirci anche sulla nostra pagina Facebook e su Pinterest.
graffe senza lievitazione
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni12 pezzi
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare le graffe senza lievitazione

  • 300 gfarina (00)
  • 50 gzucchero (semolato)
  • Mezza bustinalievito in polvere per dolci (tipo PaneAngeli)
  • 50 gburro (morbido)
  • 1uovo
  • 1 pizzicosale fino
  • 100 glatte (corrispondenti a circa 120 ml)
  • essenza limone (o scorza di limone bio grattugiata)
  • q.b.olio di semi (per friggere)
  • q.b.zucchero (per la copertura)

Utili per realizzare le graffe senza lievitazione

  • 1 Bilancia pesa alimenti
  • 1 Ciotola o planetaria
  • 1 Piatto fondo

Preparazione delle graffe senza lievitazione

  1. Nella ciotola dell’impastatrice mettere la farina, il lievito in polvere, lo zucchero e mescolare; mentre mescola con la frusta piatta, unire il burro morbido a pezzetti, lasciare amalgamare fino all’assorbimento totale.

  2. Aggiungere l’uovo intero e 1 pizzico di sale e continuare a lavorare con la frusta piatta; unire il latte a filo e l’aroma o scorza grattugiata del limone, lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo, compatto, ma non appiccicoso.

  3. Con l’impasto ottenuto fare 12 palline più o meno uguali; formare un bastoncino di circa un centimetro di diametro con ogni pallina e chiudere per dare la forma della graffa.

  4. Cuocere nell’olio caldo, con l’aiuto di un cucchiaio con manico lungo, versare l’olio caldo sulla parte superiore delle ciambelle, girare le graffe senza lievitazione a metà cottura. Cuocere fino alla completa doratura. Il consiglio è di versare pochi pezzi alla volta, per evitare di raffreddare troppo l’olio.

  5. graffe senza lievitazione

    Quando le graffe senza lievitazione sono dorate su entrambi i lati, mettere su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Riempire un piatto fondo con zucchero semolato e passarvi dentro le graffe senza lievitazione, ricoprendole completamente.

Note e consigli

Il consiglio è di mettere nel piatto poco zucchero alla volta per evitare sprechi.

Cliccando QUI, trovate la ricetta tradizionale delle graffe napoletane.

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.