Confettura di kiwi con cannella al profumo di rum

Confettura di kiwi con cannella al profumo di rum – la ricetta
Bentornati su Il Verde in Tavola.
Oggi vi presento una nuova confettura di stagione: quella di kiwi con cannella al profumo di rum.
Nei giorni scorsi un nostro vicino di casa, cortesissimo, si è presentato alla nostra porta con un’intera cassetta di kiwi maturi 😉 …
Per non rimpinzarci di questi frutti che, è noto, aiutano la regolare funzione dell’intestino ( 😉 ) e contengono una altissima percentuale di salutare vitamina C, ho reputato fosse il caso di trasformarli in confettura…
Che ideona!!!!
Credo sia stata la prima volta che ho mangiato una marmellata con le dita!!! tanto è golosa  😀
I profumi di cannella e rum sono splendidi abbinati al sapore leggermente asprigno del kiwi..
Vi assicuro che ve ne innamorerete ♥

Ingredienti (con queste dosi ho riempito 4 vasetti da 250 ml)

1,5  kg kiwi puliti
700 gr zucchero
succo di 2 limoni
2 mele
2 cucchiai cannella in polvere
70 gr rum
 
Procedete così: sbucciate e tagliate a tocchetti i kiwi.
Sbucciate anche le mele.
Metteteli in una pentola capiente e dai bordi alti (durante la fase di ebollizione, le confetture tendono a spruzzare ovunque).
Aggiungete lo zucchero, il succo di limone e la cannella.
Accendete il fuoco e lasciate cuocere lentamente per almeno 50/55 minuti, avendo cura di tanto in tanto di eliminare con una schiumarola la schiuma che si forma in superficie.
Confettura di kiwi al profumo di rum
Confettura di kiwi con cannella al profumo di rum

Dopo circa 30 minuti di cottura, aggiungete il rum e lasciate cuocere.
Io ho preferito passarla col mixer questa volta, oppure potete schiacciare la frutta col cucchiaio di legno, lasciandola così a pezzettini.

Per accertarvi poi dell’avvenuta cottura fate cadere qualche goccia della confettura su un piatto: se, inclinandolo, non scivola via subito, è fatta!

A questo punto, sterilizzate i vasetti nel forno a microonde per 2 minuti, quindi versateci la confettura caldissima, chiudete (anche i tappi devono essere sterilizzati) e rovesciate a testa in giù.
Lasciateli così fino a quando, raffreddandosi, creeranno il sottovuoto.
Se la gustate subito, poi conservatela in frigorifero.
Altrimenti resiste nei barattoli per parecchi mesi.

Share
Precedente Dita della strega brioches Successivo Pasta frolla vegana al profumo di nocciole