Risotto di sècole

Risotto di sècole. Ancora una ricetta tutta veneta, di origini antiche. Le sècole (pezzetti di carne grassa e magra che rivestono la schiena del manzo e che vengono staccate a coltello dopo la macellazione), sono ormai difficili da trovare, ma presso alcune macellerie è ancora possibile ordinarle e farsele preparare…..Ne vale la pena, è un risotto dal gusto molto particolare…Per il procedimento, ho seguito i consigli di un amico, ho consultato i miei ricettari e internet e, alla fine, ho fatto, come al solito, a modo mio per un risultato davvero soddisfacente!

Risotto di sècole - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    2,30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 250 g sècole
  • 300 g riso vialone nano
  • 1 l brodo di manzo e gallina (sgrassato)
  • 1/2 scalogno
  • 1/2 carota
  • 1/4 costa sedano
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • qualche ago rosmarino
  • 1 pizzico timo
  • 30 g burro
  • . q.b. parmigiano grattugiato

Preparazione

  1. Risotto di sècole - Così cucino io

    Fare un battuto di scalogno, sedano e carota e soffriggerlo dolcemente in poco olio extravergine di oliva.

    Aggiungere le sècole, farle insaporire, salare, pepare, unire il concentrato di pomodoro, il rosmarino e il timo e far cuocere per circa due ore, a fiamma bassa, coperto con il coperchio a metà, aggiungendo, quando necessario, poco brodo caldo.

    Trascorso il tempo di cottura delle sècole, versare il riso, mescolare, sfumare con il vino e cuocere il risotto per circa 18 minuti, aggiungendo il brodo ben caldo, man mano che il precedente viene completamente assorbito.

    Pronto il risotto, allontanare dal fuoco, aggiungere il burro e mantecare per ottenere l’effetto all’onda aiutandosi con parmigiano grattugiato (io l’ho servito a parte).

    Far riposare il risotto per due minuti, coperto con il coperchio e in tavola……….

    Buon appetito!!!!

Consiglio…

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Così cucino io

 
Precedente Torta amaretto al caffè (torta della zia concetta) Successivo Crema alla catalana

Lascia un commento