Ope (boghe) al cartoccio in salsa di aglio e zenzero

OpeLe Ope (in italiano Boghe, nome scientifico Boops Boops) sono dei pesci d’acqua salata appartenenti alla famiglia delle Sparidae, come il sarago e il dentice.
Comunissimi nel mediterraneo non sono considerati molto pregiati.
Secondo me invece sono ottimi e si prestano ad essere cucinati in diverse maniere.
L’unico accorgimento che bisogna avere nell’utilizzare questo pesce è quello di cucinarlo freschissimo, a poche ore dalla cattura, per evitare che il contenuto dello stomaco fermenti conferendo alle carni un cattivo odore.
La ricetta che vi propongo, “le Ope (boghe) al cartoccio in salsa di aglio e zenzero”, prevede la cottura del pesce in forno avvolto nella carta argentata e successivamente condito con un emulsione di olio, aglio, zenzero e prezzemolo. Un piatto leggero e gustoso che soddisferà anche i palati più esigenti

Ope (boghe) al cartoccio in salsa di aglio e zenzero

Ingredienti per quattro persone:
Quattro Ope di media grandezza
6 spicchi d’aglio
30 gr di zenzero fresco
Prezzemolo qb
Mezzo bicchiere di vino bianco
Sale grosso qb
Olio extravergine

Preparazione:
Prendere le Ope, eviscerarle, squamarle e sciacquarle sotto l’acqua corrente

imageSpennellare i pesci dentro e fuori con il vino, salare all’interno con il sale grosso ed inserire uno spicchio d’aglio tagliato in pezzi per ogni pesce ed il prezzemolo

imageAvvolgere i pesci singolarmente nella carta stagnola e mettere nel forno caldo a 180 gradi per 20 minuti (il tempo dipende dalla grandezza dei pesci)

imageMentre i pesci sono nel forno inserire in un recipiente una manciata di prezzemolo, due spicchi d’aglio, lo zenzero, tre cucchiai di olio e con il frullatore ad immersione ridurre tutto ad una crema

imageTogliere le Ope dal forno, sfilettarle, disporre nei piatti i filetti, versare sopra la salsa d’aglio e zenzero e servire immediatamente

Ope


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto

Precedente Torta d'acqua - Stranezze sul cibo Successivo Spezzatino con patate alla birra