Pasta piselli e stoccafisso

Ho trovato questa ricetta in un bellissimo blog, “Il cappello del monsù” che riporta ricette tipiche napoletane. Il piatto era con baccalà, ma io ho usato lo stoccafisso e l’alloro, l’ho trovato buono e consiglio di provarlo abbinato con Falanghina.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Sugo

  • 200 gStoccafisso
  • 150 gPiselli precotti
  • MezzaCipolla
  • 1 fogliaAlloro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Brodo vegetale

  • q.b.Acqua
  • 1Patata
  • 2Carote
  • 1Gambo di sedano
  • q.b.Sale
  • 3Pomodori gialli

Preparazione

  1. Anzitutto, ho usato la parte meno “nobile”, la coda, perché il pesce va ridotto a tocchetti. Dunque, pulitelo eliminando la pelle e riducetelo in pezzi non troppo piccoli, altrimenti si sfalderà. Fate sfriggere la cipolla tagliata sottile in olio evo ed alloro, quando imbiondita unite i piselli e lo stoccafisso e fate rosolare per 5 minuti a fuoco vivo. Nel frattempo, avrete preparato un brodo vegetale che verserete (non tutto) nel sugo portando a bollore, poi unirete 200 grammi di pasta a piacere. Ora sta a voi seguire la cottura, regolatevi osservando l’assorbimento del brodo e, in caso, aggiungetene ancora. Portate a cottura, unite un filo di olio ed abbondante pepe nero macinato al momento.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Porcini e vongole Successivo Barbine con stoccafisso e finta maionese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.