Crea sito

PIZZA TRICOLORE

Pizza tricolore una pizza buonissima una base facile da preparare con pochissimo lievito e quindi molto digeribile e composta solo a fine cottura in modo da renderla allo stesso tempo fresca e sfiziosa. La pizza tricolore è strabella da vedere, bianca rossa e verde come la bandiera italiana e si presta benissimo in molte occasioni ma questa volta io ho deciso di prepararla per festeggiare la festa del 2 giugno, la festa della Repubblica Italiana creando appositamente alcune ricette tricolori. Ovviamente la pizza non può mancare nel mio menu tricolore, volete provarla anche voi? E’ davvero facilissima e, come vi dicevo, finita di decorare a crudo quindi è davvero semplicissima provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

PIZZA TRICOLORE
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 pizze

Ingredienti

Per l’impasto:
  • 300 gfarina 0
  • 200 gfarina 00
  • 300 mlacqua
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainosale
  • 4 glievito di birra fresco

Per farcire:

  • 200 mlpassata di pomodoro
  • 80 grucola
  • 2pomodori
  • 2mozzarelle (vaccine o di bufala)
  • origano
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola le due farine e mischiatele insieme.

    Scaldate leggermente l’acqua fino a farla diventare tiepida e scioglietevi dentro il lievito di birra fresco.

    Fate un buco al centro delle due farine e iniziate ad unire prima l’olio extravergine di oliva poi l’acqua con il lievito mescolando prima con un cucchiaio e poi impastando con le mani.

    Unite il sale e continuate ad impastare per almeno 10 minuti energicamente fino ad ottenere un impasto elastico.

    Ovviamente se avete un’impastatrice farete molta meno fatica e avrete l’impasto pronto in poco tempo.

    Oleate una ciotola e mettete la palla di impasto coperta da pellicola trasparente a lievitare per circa 3 ore.

    Quando l’impasto sarà ben lievitato toglietelo dalla ciotola e sgonfiatelo con le mani.

    Oleate due teglie rotonde (oppure una grande rettangolare) dividete l’impasto in due parti e schiacciatelo nelle teglie con le mani.

    Mettete la passata di pomodoro sopra alla superficie delle due pizze e cospargete con origano secco.

    Infornate le due pizze in forno funzione pizza per 10 minuti (io ho fatto così perché ho la funzione pizza, se non la avete fate cuocere le pizze più a lungo e al massimo della temperatura).

    Sfornate le pizze e finitele di farcire con pomodoro a fette, mozzarella vaccina o di bufala a fette e rucola fresca.

    Terminate con un giro abbondante di olio extravergine di oliva a crudo.

    VARIANTI E CONSIGLI

    Se volete potete usare pomodorini al posto dei pomodori.

    Potete non mettere la salsa di pomodoro sulla pizza prima di infornare e verrà quasi una focaccia.

    Potete sostituire la mozzarella con mozzarella di bufala.

    Potete usare il lievito di birra secco, ne basteranno due grammi.

    Se vi è piaciuta la ricetta per la pizza tricolore forse potrebbero interessarvi anche la PIZZA AL PESTO oppure la PIZZA MARGHERITA o anche la PIZZA NEL FORNO DI CASA.

Conservazione

La pizza tricolore è buona appena fatta calda, tiepida o fredda poi potete conservarla in frigo solo un giorno.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI) e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright - Allacciate il Grembiule s.r.l ®

Partita iva 02516730997
Tutti i diritti sono riservati. Tutte le foto ed i contenuti presenti in questo sito sono di proprietà esclusiva di Luisa Orizio. E' vietato l'uso per fini commerciali e vietata la modifica. La violazione del diritto d'autore è un reato ed è perseguibile legalmente per furto di proprietà intellettuale.