Crea sito

PASTA CACIO E PEPE

Pasta cacio e pepe un primo piatto della tradizione italiana, anzi, romana. Uno dei primi piatti più famosi delle trattorie della Capitale che prevede pochi, anzi pochissimi ingredienti e da una preparazione delicata e precisa che non permette errori se volete preparare una cacio e pepe degna di questo nome e senza che qualche romano vi tiri un mestolo in testa. La cacio e pepe prevede 3 ingredienti: la pasta, il cacio (che deve essere necessariamente pecorino romano), e il pepe (che sarebbe meglio fosse quello in grani ma se proprio non potete fare diversamente potete usare anche quello macinato). Un unico altro ingrediente è necessario per la preparazione della cacio e pepe perfetta ovvero l’acqua di cottura della pasta e dovrà essere pienissima di amido quindi cuocete la pasta in poca acqua in modo che ci sia un’alta concentrazione di amido che è una condizione necessaria per avere la mantecatura perfetta. Questa ricetta seppur semplicissima è molto rischiosa perchè un minimo errore si rivelerebbe fatale per la pasta cacio e pepe quindi io ho cercato di mettervi la versione classica, quella come si faceva un tempo e anche una ricetta un po’ parac…. ehm, per quelli che non vogliono rischiare, vedete voi quale volete provare a fare, in ogni caso tutte e tre le versioni sono buonissime e perfette per la pasta cacio e pepe. Volete provare anche voi a fare la pasta cacio e pepe perfetta? Iniziamo subito! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 Persone

Ingredienti

  • 360 gSpaghetti
  • 200 gPecorino romano
  • Pepe in grani (o macinato)

Preparazione

  1. Come avrete notato non c’è un errore….tra gli ingredienti NON è presente il sale. Alcuni storceranno il naso ma vi straconsiglio di NON usare acqua salata per cuocere la pasta, il pecorino romano è molto saporito ed è l’ingrediente principale di questa ricetta quindi se metterete il sale nell’acqua di cottura della pasta rischiereste che diventi immangiabile.

  2. Grattugiate tutto il pecorino romano.

    Mettete sul fuoco una pentola con poca acqua (circa la metà di quella che usereste abitualmente per cuocere la pasta) e portatela a bollore.

  3. Buttate la pasta e dedicatevi al pepe.

    Schiacciate con un batticarne il pepe in grani.

    Prendete una ampia padella e mettete un mestolo di acqua di cottura della pasta.

  4. Unite il pepe macinato e fatelo scaldare insieme all’acqua per qualche minuto poi spegnete il fuoco.

  5. Nella ciotola con il pecorino grattugiato unite un mestolo di acqua di cottura della pasta a poco a poco e mescolando con una frusta a mano in modo da formare una cremina densa.

  6. Scolate la pasta e mettetela nella padella insieme al pepe e mescolate facendo saltare la pasta pochi minuti poi spegnete il fuoco.

  7. Unite la crema di pecorino e mescolate in modo che tutta la pasta si condisca completamente con la crema di pecorino.

    Servite la pasta cacio e pepe sempre ben calda.

  8. VERSIONE SEMPLIFICATA

    Se volete non rischiare e volete una cacio e pepe sempre perfetta condite la pasta direttamente nella ciotola preparando prima la crema di pecorino con acqua della pasta e il pepe, in questo modo avrete una pasta buonissima e cremosissima anche se meno aromatizzata al pepe.

  9. VERSIONE DI UNA VOLTA

    I puristi della cacio e pepe sostengono che il metodo migliore per preparare la cacio e pepe non sia quello di fare prima la cremina di pecorino ma che versando la pasta calda in una ciotola con il pecorino e un pochino di acqua della pasta formi la cremina perfetta per la cacio e pepe.

    Onestamente io non ho mai provato questa versione mentre le altre due si.

  10. VARIANTI E CONSIGLI

    Non usate pecorino romano già grattugiato o altro formaggio, non avreste lo stesso risultato.

  11. Potete anche usare pepe macinato, la dose dipende anche dal vostro gusto.

    Vi sconsiglio di salare l’acqua della pasta, se proprio volete farlo mettetene metà di quello che usereste solitamente.

  12. Non mantecate la pasta sul fuoco altrimenti il formaggio si attaccherà irrimediabilmente.

    Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche la PASTA ALL’AMATRICIANA o anche la PASTA ALLA GRICIA oppure i SALTIMBOCCA ALLA ROMANA.

Conservazione

La pasta cacio e pepe dovete mangiarla appena fatta e NON potete scaldarla in un secondo tempo.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “PASTA CACIO E PEPE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.