PANINI NAPOLETANI

Panini napoletani sono dei panini morbidissimi salati ovviamente, perfetti da portare in gita, da portare in ufficio, merenda buonissima per chi non ama il dolce ma fantastici anche come aperitivo. Anni fa ricordo una mia amica napoletana che ha una casetta a nervi sotto casa mia e d’estate viene qui al mare, mi parlava di questi panini napoletani e io non li conoscevo ma non avevo nemmeno il blog quindi alla fine non mi interessava troppo sapere come si preparavano fino a quando li ho assaggiati. Erano talmente buoni che anche io imbranata in cucina mi ero fatta dare la ricetta e li avevo fatti ma non avendo il blog mi ero limitata solo a mangiarli. Poi in questi giorni sto facendo pulizia in casa e sto aprendo cassetti che non aprivo da millenni e ho ritrovato il famoso foglietto spiegazzato dove mi aveva scritto la ricetta ma ora che il blog ce l’ho ovviamente li ho ripreparati e fotografati proprio per farla assaggiare anche a voi perché sono stratosferici. E voi li conoscevate i panini napoletani? La vera ricetta devo dire che prevedeva anche la sugna, che io non ho trovato, però se voi la trovate mettetela al posto del burro.
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

PANINI NAPOLETANI
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    6/8 panini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 400 g Farina Manitoba
  • 150 ml Acqua
  • 50 g Burro
  • 25 ml Latte
  • 3 g Lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino Zucchero
  • 1 cucchiaino Sale

Per il ripieno:

  • 100 g Prosciutto cotto (a dadini)
  • 100 g Salame
  • 100 g Provolone piccante
  • 2 Wurstel
  • 2 Uova

Per spennellare:

  • 1 uovo

Preparazione

  1. Mettete le uova in un pentolino con acqua fredda e fatele cuocere per circa 8 minuti da quando l’acqua inizierà a bollire.

    Togliete le uova dal fuoco e passatele sotto all’acqua fredda corrente poi togliete il guscio e tenetele da parte.

    Tagliate i wurstel a cubetti e metteteli in una ciotola insieme al salame, al prosciutto cotto a cubetti e al provolone piccante tagliato a dadini.

  2. Rompete con le mani le uova sode e unitele al resto degli ingredienti per il ripieno dei panini napoletani.

    Mettete in una ciotolina il latte tiepido e scioglietevi dentro il lievito di birra fresco e lo zucchero.

    Mettete nella ciotola dell’impastatrice la farina manitoba, il burro e il latte con il lievito e azionate l’impastatrice poi aggiungete l’ acqua tiepida continuando ad impastare.

    Aggiungete anche il sale per ultimo ingrediente e impastate per 10 minuti circa.

    Mettete l’impasto in una ciotola coperta da un canovaccio pulito e fatelo lievitare per circa 4 ore, dovrà raddoppiare di volume.

    Quando l’impasto sarà lievitato sgonfiatelo con le mani e stendetelo su un piano da lavoro infarinato schiacciando bene e formando un rettangolo.

    Spennellate il rettangolo di pasta con burro fuso e distribuite tutto il ripieno sul rettangolo.

    Arrotolate la pasta con il ripieno e chiudete i bordi sigillando con le mani.

    Tagliate con un coltello molto affilato delle fette di due o tre dita circa e mettete ogni fetta su un tegame con carta forno.

  3. Fate lievitare i panini napoletani per 1 ora circa poi spennellate la superficie con uovo sbattuto.

    Cuocete i panini napoletani in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti circa fino a quando risulteranno cotti e dorati.

    Sfornate i panini napoletani e serviteli caldi, freddi o tiepidi.

    Se ti è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche la PASTIERA SALATA oppure la ricetta per il CASATIELLO NAPOLETANO o l’ ANGELICA SALATA.

VARIANTI E CONSIGLI:

  1. Il latte dove sciogliere il lievito deve essere tiepido e non caldo o freddo altrimenti il lievito non agirà bene.

    Potete sostituire lo zucchero dell’impasto con un cucchiaio di miele.

    Mettete il sale come ultimo ingrediente a impasto già formato.

    Potete sostituire il lievito di birra fresco con quello secco ne bastera 1 grammo.

    Potete sostituire i salumi e i formaggi a vostro piacimento.

    La vera ricetta prevede sugna e non il burro.

    Potete mettere provola dolce e non piccante.

    Potete aggiungere pepe macinato fresco agli ingredienti del ripieno.

    Potete spennellare anche con latte e non solo con uovo sbattuto.

Conservazione

I panini napoletani si conservano per due o tre giorni coperti da pellicola trasparente. Potete congelarli sia da cotti che da crudi appena tagliati prima della seconda lievitazione.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

 
Precedente CREMA FRAGOLE E MASCARPONE Successivo PESTO ZUCCHINE

Lascia un commento