Gnocchi ripieni di melanzane e pecorino in guazzetto di vongole veraci

Gnocchi ripieniEccoci giunti alla sfida n. 59 dell’Mtc proposta da Annamaria Rossi del blog il Bosco di Alici. Oggetto della sfida di questo mese sono gli gnocchi di patate e per partecipare degnamente a questa divertentissima “gara” ho voluto creare un piatto dagli abbinamenti insoliti e appetitosi. Ecco come nascono gli gnocchi ripieni di melanzane e pecorino in guazzetto di vongole veraci, un primo sfizioso dai sentori peculiari ma equilibrati.
Il guazzetto di vongole, con il suo sapore intenso è un perfetto condimento per accompagnare la delicata morbidezza degli gnocchi di patate che racchiudono al loro interno un goloso ripieno di melanzane al forno, arricchito dalla dolcezza dei pomodorini confit e dal gusto leggermente deciso ma non invadente del pecorino fresco.
Un piatto che ha riscosso un notevole successo tra le miei ospiti o per meglio dire le mie “cavie” che con piacevole e convinta rassegnazione mi seguono in questi mensili appuntamenti culinari.

Gnocchi ripieni di melanzane e pecorino in guazzetto di vongole veraci

Ingredienti per 4/6 persone:

Per gli gnocchi ripieni:
700 g di patate
140 g di farina
Un uovo
70 g di pecorino fresco
Una melanzana viola grande
Quattro pomodorini confit
Pepe nero qb
Olio extravergine

Per il guazzetto di vongole:
1,2 kg di vongole veraci
350 g di pomodorini
Uno spicchio d’aglio
Mezzo bicchiere di vino bianco
Olio extravergine

Preparazione:
Prendere la melanzana, tagliarla a fette spesse, spennellare le fette da tutte e due i lati, salarle, disporle in una teglia foderata di carta da forno e infornarle per un’ora e mezza circa a 150 gradi

Prelevare le fette, farle intiepidire, eliminare la buccia, metterle in un recipiente, aggiungere il pecorino fresco grattugiato grossolanamente, una presa di sale, una di pepe nero e iniziare a impastare con le mani in modo da creare un composto morbido

Tagliare a piccoli cubetti i pomodorini confit (qui la ricetta per prepararli)

Prendere le patate, bucarne con uno stuzzicadenti la buccia, metterle in un recipiente adatto al microonde e infornarle alla massima potenza per una quindicina di minuti

Prelevare le patate, sbucciarle e passarle con il passa patate versandole in una ciotola larga e capiente, lasciarle intiepidire per una decina di minuti quindi aggiungere l’uovo e la farina lavorando l’impasto con le mani fino ad ottenere un composto abbastanza sodo da poter essere manipolato

In una spianatoia spolverata di farina mettere un pezzo di impasto, fare una sorta di salsicciotto e tagliarlo in pezzi da 20 g circa cadauno. Continuare fino a esaurimento del composto

Schiacciare ogni pezzo ottenuto così da creare un disco, mettere al centro un cucchiaino di crema di melanzane e pecorino, un cubetto di pomodorino confit quindi chiudere lo gnocco in modo da sigillare il ripieno e formare una pallina. Coprire gli gnocchi con un canovaccio e lasciare da parte

In una padella capiente versare un filo d’olio, aggiungere uno spicchio d’aglio e un bicchiere di vino bianco secco quindi unire le vongole precedentemente fatte spurgare per un paio d’ore in acqua salata, accendere la fiamma e fare andare a padella coperta e fuoco allegro per una decina di minuti sin quando le vongole non saranno tutte aperte

Prelevare le vongole, sgusciarle avendo cura di scartare quelle rimaste chiuse o col guscio rotto e tenerle da parte in caldo

Filtrare il liquido dei molluschi per eliminare eventuali impurità e riversarlo in padella

Riportare a bollore, aggiungere i pomodorini precedentemente sbollentati, sbucciati e tagliati a cubetti, un bicchiere d’acqua e far andare a fuoco medio e padella coperta per un quarto d’ora circa quindi unire le vongole, spegnere il fuoco e lasciare riposare per cinque minuti sempre a padella coperta

Tuffare gli gnocchi ripieni in abbondante acqua bollente salata e una volta che vengono a galla aggiungerli alla padella col guazzetto di vongole sotto la quale sarà stato riacceso il fuoco, saltarli nel condimento per un paio di minuti in modo che ne assorbano i sentori quindi procedere all’impiattamento

Versare in ogni piatto uno, due mestoli di guazzetto, aggiungere gli gnocchi, un filo d’olio a crudo e servire

Gnocchi ripieni


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto

image

Precedente Gamberoni panati con anacardi Successivo Pasta e piselli in crema di ricotta e mozzarella