Crea sito

Gelo di mandarino, ricetta siciliana

La stagione degli agrumi volge ormai al termine, ma proprio a marzo, insieme alle ultime arance, ecco, per chiuderla in dolcezza, i mandarini tardivi: cosa c’è di meglio allora che preparare uno squisito gelo di mandarino? 🙂 Un dessert tipico delle tavole siciliane, facile, fresco e piacevole, una crema golosa e completamente naturale, senza uova, che mi piace presentare nella stessa buccia del frutto, aggiungendo così ancora più profumo e sapore al gelo.

Prima di passare alla ricetta, semplicissima, soltanto due parole di presentazione per questa deliziosa varietà di mandarini: i mandarini tardivi di Ciaculli, presidio Slow Food, sono frutti molto succosi, dolci, con pochi semi all’interno ed un profumo inconfondibile, intenso e persistente. Devono la loro denominazione all’omonima località vicino a Palermo, dove la varietà nacque, negli anni Cinquanta, per mutazione spontanea del mandarino Avana. ll nome “tardivo”, invece, si riferisce naturalmente al periodo della sua maturazione, che avviene solitamente a marzo, ragione per cui questo mandarino viene anche detto “marzuddu”.

Gelo di mandarino Gelo di mandarino

Ingredienti per circa 8 mandarini

  • mandarini biologici o non trattati, circa due kg (occorre un litro di succo filtrato) 
  • zucchero, 150 grammi circa (dipende dai gusti e dal grado di dolcezza del frutto)
  • amido di frumento, 90 grammi

Preparazione

Lavare i mandarini sotto l’acqua corrente e asciugarli bene.

Tagliare con un coltello affilato la calotta superiore di otto mandarini.  

Svuotarli delicatamente, aiutandosi con un cucchiaino e cercando di non romperne la buccia: si otterranno così le 8 coppette che serviranno a contenere il gelo.

Sistemare le coppette su un vassoietto e metterle nel freezer, solo per il tempo necessario a preparare il gelo.

Spremere il succo dalla polpa estratta e dai mandarini restanti.

Filtrare il succo con un colino a maglie fitte, in modo da eliminare filamenti ed eventuali semini.

Versare il succo così ottenuto in una pentola, aggiungere lo zucchero e l’amido setacciato.

Importante: mescolare bene a fuoco spento, fino a quando amido e zucchero si saranno dissolti completamente.

Accendere la fiamma e cuocere il gelo di mandarino, mescolando continuamente come per una normale crema.

Il gelo sarà pronto quando inizieranno a formarsi le prime bolle: a questo punto dare un’ultima mescolata e spegnere la fiamma.

Versare il gelo di mandarino nelle coppette riprese dal freezer.

Lasciare raffreddare, infine mettere in frigorifero fino al momento di servire. 

 Se questa ricetta  ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter, Google+ e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.