Cocktail Tiziano, aperitivo autunnale

Il cocktail Tiziano è un aperitivo leggero e dal gusto delicato, che viene preparato con prosecco e succo d’uva; in autunno sostituisce il più famoso Bellini, aperitivo prettamente estivo perché preparato con succo di pesca.

Le ricette originali del cocktail Tiziano e del cocktail Bellini sono di Giuseppe Cipriani dell’Harry’s bar di Venezia, inventore tra l’altro del carpaccio. Il primo a nascere tra questi due cocktail a base di succo di frutta fresca è stato il Bellini: nel 1948, in una calda estate veneziana, Cipriani ebbe l’idea di unire il succo fresco di pesca al  prosecco e l’aperitivo ebbe un gran successo. Fu battezzato Bellini in onore della mostra antologica che si teneva quell’anno a Venezia per il pittore Giovanni Bellini detto il Giambellino, che usava per le toghe dei santi un colore che si avvicinava molto a quello di questo cocktail. Oggi è uno dei 60 cocktails più famosi del mondo a livello internazionale.

Al Bellini è presto seguito il Tiziano; entrambi rientrano nella categoria degli sparkling cocktails, cioè long drinks preparati con spumante brut o prosecco e frutta in forma di centrifugati, succhi o sciroppi: ottimi aperitivi freschi e dissetanti.

Ecco altri esempi di sparkling cocktails alla frutta fresca:

– Mimosa, con succo d’arancia fresca

– Rossini, con  fragole

-Puccini, con mandarini

-Tintoretto, con melograno

 

Cocktail Tiziano

Ingredienti

  • uva nera (o uva fragola)
  • prosecco

Cocktail Tiziano

Preparazione

Lavare accuratamente i grappoli d’uva e staccare gli acini. Passarli nello schiacciapatate e, se necessario, filtrarne il succo; ottima per estrarre il succo, per chi l’avesse, è la centrifuga.

Versare il succo ottenuto in una caraffa e aggiungere il prosecco: mescolare delicatamente per non perdere troppa effervescenza.

La proporzione canonica è un terzo di succo d’uva e due terzi di prosecco: ma naturalmente può essere variata a piacere, in base alle preferenze di ciascuno.

Il consiglio di mescolare gli ingredienti nella caraffa piuttosto che direttamente nel bicchiere l’ho imparato dal libro di Cipriani “L’ angolo dell’Harry’s bar” (edizione Rizzoli), un piacevole racconto in cui l’autore ha raccolto i ricordi della sua vita: un consiglio che ho trovato molto utile per evitare che la reazione frutta-prosecco faccia traboccare il liquido.

Servire il  cocktail Tiziano ben freddo in flûtes o in tumbler alti.

Se ti è piaciuta la ricetta seguimi anche sulla mia pagina Facebook Logo di Vittoria ai fornelli

Precedente Crostata crema e more, semplice e golosa Successivo Risotto ai porcini, primo piatto classico

8 commenti su “Cocktail Tiziano, aperitivo autunnale

    • vittoriaaifornelli il said:

      Grazie cara Laura, è davvero un ottimo cocktail, leggero e piacevolissimo da sorseggiare…

    • vittoriaaifornelli il said:

      è vero, io lo amo moltissimo e fino a quando riesco a trovare l’uva lo preparo e lo bevo sempre con gran piacere 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.