Crostata tiramisù in due versioni

Ho realizzato questa crostata tiramisù dopo aver seguito la prima lezione della video scuola di pasticceria di Cookpad, un corso on line di pasticceria, molto interessante.
In questa lezione viene presentata una crostata tiramisù appunto, ma poi c’era la possibilità di proporre una propria versione e io ho realizzato questa con la mia frolla all’olio e con le indicazioni per un’alternativa senza zucchero.
La ricetta originale la trovate su Cookpad a questo link.
Qui trovate altre ricette di crostate.

  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Per la frolla

  • 200 gFarina 0
  • 70 mlOlio di semi di girasole
  • 1Uovo
  • 4 cucchiaiZucchero
  • 1 cucchiainoLievito per dolci
  • 1 bustinaVanillina

Per il ripieno

  • 250 gMascarpone
  • 2Tuorli
  • 40 gZucchero
  • 2 tazzeCaffè
  • 5Savoiardi
  • Cacao amaro in polvere
  • Chicchi di caffè di cioccolato

Per la frolla

  1. Iniziare con la preparazione della pasta frolla unendo in una ciotola la farina, l’olio, l’uovo, lo zucchero, il lievito e la vanillina.
    Amalgamare il tutto aggiungendo, se necessario, un po’ d’acqua fredda per compattare l’impasto. Non lavorarlo troppo a lungo.
    Mettere l’impasto in frigo per almeno un’ora.

Per il ripieno

  1. Mescolare con una frusta, il mascarpone con lo zucchero e i due tuorli.

    Preparare almeno due tazzine di caffè lungo, per la bagna dei savoiardi.

    Riprendere la pasta frolla e stenderla su un foglio di carta forno e trasferirla in una teglia. Tenere da parte la pasta in eccedenza per la decorazione. Coprire la base con un pezzo di carta forno, dopo averla bucherellata con i rebbi di una forchetta e infornare a 180 gradi per 20 minuti circa.

    Con la pasta avanzata io ho realizzato dei biscottini a forma di chicchi di caffè (cottura 10 minuti circa).

    Quando la base sarà raffreddata, riempirla con metà dellla crema al mascarpone, sistemare sopra i savoiardi bagnati nel caffè e terminare con il resto della crema.

    Decorare a piacere la crostata tiramisù con cacao amaro, savoiardi e chicchi di caffè al cioccolato.

Per la variante senza zucchero

Se si vuole realizzare una crostata tiramisù senza zucchero, sostituire i 40 g di zucchero della crema al mascarpone, con 40 – 50g di eritritolo e i 4 cucchiai di zucchero della frolla con 1 cucchiaio e mezzo di stevia (anche uno solo, se come me amate i gusti poco dolci). Non consiglio l’utilizzo dell’eritritolo per la pasta frolla, poiché può rendere l’impasto gommoso (Cucina Evolution insegna!). Per ottenere una crostata a indice glicemico più basso, utilizzare la farina Fiberpasta al posto della farina 0.

Precedente Pasta alle castagne, funghi e prosciutto crudo Successivo Pasta alle cime di rapa, speck e briciole croccanti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.