Conchiglie alla crema di radicchio

Per cucinare queste conchiglie, ho utilizzato il radicchio di Verona I.G.P., ha una forma a cuore e colore rosso intenso. Ha un sapore leggermente amarognolo che si adatta alla preparazione di risotti o di altri primi piatti (provatelo ad esempio in abbinamento con la zucca, che bilancia il gusto con la sua dolcezza!).
In questo piatto ho cotto il radicchio in padella, poi ne ho frullata una parte insieme alla ricotta per creare una crema. Se volete potete frullarlo anche tutto, ma io preferivo che rimanessero dei pezzetti di radicchio insieme alla crema.
Al posto della ricotta, si possono utilizzare anche la robiola o un formaggio spalmabile. Per rendere il piatto ancora più goloso, aggiungete del parmigiano grattugiato.
Il radicchio è ricco di potassio e vitamina K , stimola la digestione, la produzione di bile e purifica il fegato. È ricco di antiossidanti, protettivi nei confronti dell’invecchiamento cellulare e del cancro ed è abbastanza ricco di fibre.
Qui trovate altre ricette con il radicchio.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 cespoRadicchio
  • 320 gConchiglie
  • 150 gRicotta
  • 2 cucchiaiLatte scremato
  • 1 pizzicoNoce moscata
  • 1 pizzicoPepe bianco
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • MezzaCipolla
  • Sale

Preparazione

  1. Lavare il radicchio e tagliarlo a striscioline, tritare la cipolla.

    Scaldare l’olio in una padella, aggiungere la cipolla e farla rosolare per un minuto, poi unire il radicchio e salare.

    Coprire e lasciar cuocere fino a quando il radicchio sarà appassito.

    Frullare tre quarti del radicchio cotto, con la ricotta ammorbidita con il latte, il pepe bianco e la noce moscata.

    Lessare le conchiglie in acqua bollente leggermente salata, scolarla e versarla nella padella con il radicchio e la crema di ricotta.

    Amalgamare bene il tutto e servire subito.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Funghi ripieni di orzo e farro, al forno Successivo Gamberi alla paprika affumicata e semi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.