Stampi in silicone come usarli al meglio

Stampi in silicone come usarli

Nella pasticceria come nella cucina tradizionale un’aiuto notevole ci arriva dall’utilizzo degli stampi in silicone. E’ bello sapere che, grazie agli stampi in silicone, non ci sono più problemi a sformare le torte di pasticceria, torte salate, dolcetti, bavaresi, budini e tante altre preparazioni. Arrosti di carne, cottura di pesce al forno, patate o altra verdura da gratinare è bene utilizzare stampi tradizionali in pirex o in metallo. Vediamo insieme gli stampi in silicone come usarli.

Stampi in silicone come utilizzarli al meglio
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • q.b. olio (per ungere gli stampi)
  • q.b. burro (per ungere gli stampi)

Preparazione

  1. Stampi in silicone come utilizzarli al meglio

    Con gli stampi al silicone, si possono fare delle preparazioni da passare nel congelatore, in frigorifero, nel forno a microonde (non con la funzione Crisp) o nel forno tradizionale, statico o ventilato avendo l’accortezza di tenere più bassa la temperatura prevista dalla ricetta di almeno 10°, e allungando di almeno 10′ la cottura; non a caso gli stampi in silicone sono ottimi conduttori di calore.

    Gli stampi in silicone sopportano temperature che vanno da (-25° + 220°), quindi se correttamente utilizzati, sono garantiti fino a oltre 2000 cotture; perciò durano molto di più degli stampi in metallo, infatti hanno il pregio che, anche cadendo inavvertitamente a terra, non si deformano ne si possono lesionare in alcun modo.

  2. Certo è che bisogna usare i dovuti accorgimenti:  non porli mai a contatto con fiamme libere ne a diretto contatto a fonti di calore diretto (tipo il fornello); per preservarli a lungo in ottimo stato si consiglia di non utilizzare mai nel suo interno oggetti appuntiti o taglienti.

    Grande è la praticità di questo prodotto, gli stampi si possono ripiegare o arrotolare su se stessi, riporli quindi in cassetti o piccoli spazi, anche in questo caso non si rompono ne si deformano;  inoltre si lavano tranquillamente in lavastoviglie.

    All’acquisto accertatevi sempre che siano prodotti di silicone alimentare al 100% di ottima qualità e conforme alle normative vigenti, diffidate dai prodotti di scarsa qualità e a basso costo.

    Al primo utilizzo è consigliato un lavaggio intensivo in lavastoviglie, elimina la possibile migrazione di sostanze dal silicone al cibo contenuto; inoltre al primo utilizzo si consiglia di imburrare l’interno degli stampi, dopodichè per le successive cotture non servirà ripetere.

    Per preparazioni da passare nel congelatore: pennellate l’interno con acqua

    Per preparazioni da passare in frigorifero: pennellare l’interno con olio (di mandorle preferibilmente ma anche olio di semi va bene)

  3. Stampi in silicone come utilizzarli al meglio

    Per preparazioni da cuocere in forno tradizionale o microonde non serve in quanto l’impasto in genere contiene: olio, burro o panna.

    Un pratico accorgimento vista la duttilità dello stampo: posizionare sul piano di lavoro la griglia del forno che servirà per la cottura, posizionarvi lo stampo, versare l’impasto da cuocere nello stampo, infine mettete in forno la griglia con lo stampo già posizionato per la cottura. Lo stesso accorgimento si dovrà adottare quando, a cottura ultimata, si dovrà estrarre dal forno, fatelo sempre con la griglia sottostante, servirà ad evitare di rompere il preparato in quanto ancora caldo. Per la cottura non utilizzate mai la leccarda del forno o altre teglie, è sempre bene che lo stampo appoggi su una griglia di metallo per una doratura interna uniforme.

    Lasciate raffreddare completamente il preparato, nello stampo in silicone ( se si tratta di una torta in uno stampo molto decorato appena sfornata capovolgetela immediatamente su un piatto o una gratella anche per un paio di ore, dopodichè sformatelo pizzicando sulle pieghe più complicate e come per magia vedrete il vostro dolce intatto in tutta la sua bellezza.

    Un consiglio: nelle tortiere di silicone di qualsiasi formato ( escluso per i mono porzione) posizionate ad incrocio due strisce di carta forno bagnata e strizzata, versatevi il composto che sia morbido o consistente tipo la pasta frolla, brisèe o sfoglia…questo accorgimento vi agevolerà, una volta fredda, ad estrarre con facilità la preparazione dallo stampo senza il rischio di romperla.

    Stampi in silicone come usarli al meglio

Note

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

Altri articoli correlati: COME FARE TRUCCHI E CONSIGLI IN CUCINA

Seguimi anche su PINTEREST

Precedente Spaghetti alla carbonara Successivo Plumcake al limone con albumi senza burro

4 commenti su “Stampi in silicone come usarli al meglio

  1. mario il said:

    Salve,mi chiamo Mario.Ho comprato da poco uno stampo in 3D per fare dei semifreddi.Ogni volta che ho provato,quando vado a tirare fuori il dolce,non è mai perfetto come la forma dello stampo,ha sempre delle piccole increspature.Devo bagnarlo con dell’acqua?Vi ringrazio per la risposta.

    • Silvana Scalambra il said:

      Ciao Mario, io ne ho diversi ma per ottenere dolci perfetti è bene ungere la stampo con un pennello e burro fuso. In tanti sostengono che non serve ma invece conta moltissimo. ciao

      • Anonimo il said:

        Grazie per aver risposto.Perfetto proverò cosi,sperando che la mia domanda serva anche ad altre persone. 🙂

      • Silvana Scalambra il said:

        Ma grazie a te….una raccomandazione sforma sempre il dolce dallo stampo quando è perfettamente freddo..e buon lavoro!

Lascia un commento