Crea sito

Preparato per gratinatura

Tenere a disposizione il preparato per gratinatura è una gran comodità e considerando che in questo periodo e per tutta l’estate le erbe aromatiche non mancano, se ne puo’ preparare in abbondanza. Dopo averlo preparato basterà suddividerlo a porzioni in sacchettini e congelarlo; trovarlo pronto quando serve è impagabile, si velocizza la preparazione di tutte le verdure che si vogliono cuocere in gratin. Basilico, prezzemolo, aglio e pangrattato oppure pezzetti di pane raffermo o pancarrè messi tutti insieme nel boccale del frullatore; basterà frullare ad intermittenza fino ad ottenere un composto bricioloso, aggiungere olio extravergine d’oliva, sale fine e altro pangrattato nella dose voluta ed ecco pronto il preparato per gratinatura. Facile no?

Preparato per gratinatura

Preparato per gratinatura

Ingredienti 

La quantità degli ingredienti è a piacere, le dosi indicate sono quelle che ho utilizzato.

  • 2-3 spicchi di aglio piccoli a chi non piace può’ sicuramente dimezzare oppure eliminarlo
  • 1 mazzo di basilico  (20 foglie circa)
  • maggiorana a piacere
  • 1 mazzo abbondante di prezzemolo
  • 200 g di pangrattato oppure mollica di pane raffermo a tocchetti oppure 4-5 fette di pancarrè
  • 40 g di parmigiano grattugiato (facoltativo)
  • olio extravergine d’oliva quanto basta
  • sale fine q/b

Procedimento

La quantità degli ingredienti è a piacere, le dosi indicate sono quelle che ho utilizzato per il preparato.

Lavate il basilico e la maggiorana, tamponate le foglie con carta da cucina.

Sfogliate il prezzemolo, lavatelo e centrifugatelo per eliminare tutta l’acqua e infine sbucciate l’aglio e ponete tutti gli ingredienti (compresi gli aghi di rosmarino) nel mixer o nel frullatore aggiungendo anche il pane a tocchetti.

Frullate ad intermittenza fino ad ottenere un composto bricioloso e ben amalgamato, trasferitelo in una ciotola e aggiungete olio extravergine quanto basta per rendere il composto umido poi il parmigiano e sale fine, mescolate tutti gli ingredienti ed ecco il preparato per gratinatura è pronto. A chi piace può aggiungere del peperoncino e pepe in quantità voluta.

Suddividete il preparato in sacchettini o recipienti idonei al congelatore, si mantiene in freezer a lungo ed ogni volta che lo utilizzerete basterà aggiungere ancora pangrattato e olio nella quantità voluta. E’ comodo anche per aromatizzare polpette e polpettoni.

 

 

Preparato per gratinatura
Preparato per gratinatura

 

26 Risposte a “Preparato per gratinatura”

  1. Idea Geniale!! La copio all’istante!
    Il tuo blog è veramente un piacere da “sfogliare”, sono veramente contentissima di averlo scoperto! 🙂

      1. Ma dipende Teresa da quanta verdura cucino ma sennò anche qualche mese tranquillamente ben chiuso in un sacchetto.

  2. Sistema furbissimo e da “previdenza sociale” o da “massaia navigata” quale sicuramente ed evidentemente sei. Un abbraccio “in Rete” e grazzzzieeee!!! Smach, smach, smacchete!

  3. Sei mitica!!! Quante buone ricette… continua cosi’ non sai che grande aiuto dai, idee nuove, soprattutto saporite e spesso come in questo caso, geniali…Graziee!

    1. Si prima nell’uovo e poi nella miscela alla quale avrai aggiunto altro pangrattato in modo che le erbe siano meno concentrate. Ciao Matilde e benvenuta!

  4. suggerimento preziosissimo. 😀
    Io ho vari barattoli di pan grattato, aromatizzato i modi diversi, con spezie secche, lo tengo in dispensa, aggiungo gli ingredienti freschi (surgelati) in base alla preparazione al momento dell’uso. Non avendo un congelatore, ma solo il freezer del frigo, devo ottimizzare lo spazio per quest’ultimo.

    1. Anche questo tuo è un consiglio prezioso per chi appunto come te ha piccoli spazi e deve fare delle scelte. Un’abbraccio Patrizia!

  5. Cara Silvana, secondo te il composto si può conservare a temperatura ambiente, in un contenitore chiuso, senza l’aggiunta dell’olio?

    1. Ciao Jessica, non vorrei che le erbe essendo fresche possano ammuffire se non sono al fresco, allora se non lo congeli meglio in frigo, magari non farne un’esagerazione così da consumarlo in due-tre volte. Ciao e grazie

  6. Buon lunedì, cara Silvana.
    Non puoi immaginare quanto mi sia utile questo tuo suggerimento. Con le cotture al gratin mi manca sempre qualcosa, ma in realtà è la mia pigrizia che è in abbondanza!!
    Sminuzzare, tagliare, frullare,…invece ora potrò avere sempre pronto il preparato e, tra l’altro, adoro tutto ciò che è gratinato!!Corro subito ad eseguire visto che stasera teglia di patate e pomodori al gratin!! Baci e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.