Crea sito

Coste bietola gratinate ai formaggi

Coste bietola gratinate con formaggi

Le coste bietola gratinate si possono servire come un ricco contorno oppure come un piatto unico gustoso accompagnato da uova sode e salumi delicati quali, ad esempio, arrosto di tacchino oppure prosciutto cotto alla brace. Acquisto spesso le bietole, ed è poi mia abitudine, dopo averle pulite, suddividere la foglia tenera verde dalle coste alle quali serve maggior tempo per la cottura. Le coste risultano un pochino insipide una volta lessate, ma poi basta aggiungerle a ingredienti saporiti come lo stracchino, scamorza e spolverarle per bene di pecorino ed ecco che risulteranno un contorno da buongustai.

Coste bietola gratinate

Coste bietola gratinate con formaggi

Ingredienti

  • 300 g di coste di bietola
  • 180 g di stracchino allo yogurt o crescenza
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • 4 scamorzine bianche a pezzetti (oppure affumicate se vi piacciono più saporite)
  • 20 g di burro a dadini
  • 2 cucchiaiate di polpa di pomodoro ben densa
  • sale e pepe

Procedimento

Separate dalle bietole le foglie dalle coste, a queste ultime eliminate i bordi filamentosi, eliminate i filamenti anche dalla parte più curva della costa aiutandovi con un coltellino tirandoli da una parte all’altra. Tagliate le coste in pezzetti regolari e poilavateli più volte in acqua fredda.

Portate al bollore abbondante acqua in una casseruola capiente, salatela poi sbollentate le coste per almeno 15′ dovranno risultare cotte ma non sfatte.

A cottura scolate le coste in un colino e lasciatele intiepidire.

Nel frattempo tagliate le scamorze a pezzetti e imburrate una pirofila da forno.

Coste bietola gratinate

Fate un primo strato con le coste accavallandole leggermente ricoprendo il fondo della pirofila, salatele leggermente poi aggiungete tocchetti di stracchino a piacere, una spolverata di pecorino e poi ripetete il procedimento aggiungendo a  metà procedimento la passata di pomodoro.

Poi scamorza e pecorino poi procedere ancora a piacere fino a terminare con scamorza e pecorino. Qualche dadino di burro qua e là poi in forno a 200° statico per 30-40′ circa, fino a che si sarà formata una crosticina in superficie.

Servite le coste bietola gratinate calde o tiepide a piacere saranno un successo a tavola!

Coste bietola gratinate

Altre ricette correlate: SECONDI DI VERDURE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.