Crea sito

Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica

Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica e saporita. Ottimo ed economico si presta a svariati piatti, anche crudo tagliato a striscioline è buonissimo. Di cavoli ce ne svariate qualità, il cavolo cappuccio in particolare è a forma di palla verde chiarissimo, le foglie spesse serrate l’una con l’altra. La ricetta che vi propongo è molto simile a quella che preparava la mia nonna, nei mesi freddi invernali. I cavoli non mancavano mai nell’orto, ma tutto il resto scarseggiava e così la nonna riusciva, con pochi ingredienti, a ricavare delle cenette gustose. I cavoli così cucinati facevano da ripieno alla piadina, infatti farciva la pasta ancora cruda ma ben tirata col mattarello, poi sigillata tutt’attorno e prendeva la forma di una  mezza luna e cotta sul testo di terracotta sulla stufa a legna, non vi dico che bontà. Ancora oggi, in alcune zone montane della Romagna sono venduti pronti e caldi, chiamati tortelli o crescioni, questo ripieno è considerato ricetta antica.

Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica Blog profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica

(ho sostituito l’aglio con il porro, per un sapore più delicato)

  • 1/2 palla di cavolo cappuccio
  • 100 g. di prosciutto crudo (ideale il gambuccio oppure della pancetta)
  • 1 porro medio  (sostituisce 4 spicchi di aglio)
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva  (invece dello strutto)
  • 1/2 bicchiere di brodo vegetale caldo
  • sale e pepe

ProcedimentoContorno di cavolo cappuccio ricetta antica Blog profumi Sapori & Fantasia

Tagliare a striscioline il cavolo cappuccio e immergerle in acqua fredda poi lasciare sgocciolare in un colapasta.

Affettare a rondelle il porro e tagliare a dadini il prosciutto, mettere l’olio in una padella capiente e quando sarà caldo aggiungervi il trito e lasciare rosolare a fiamma dolce per qualche minuto,

Unire il cavolo a listarelle e mescolare qualche minuto per insaporire bene, infine il brodo caldo il sale ed il pepe.

Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica Blog profumi Sapori & Fantasia

Chiudere con un coperchio e lasciare cuocere per 15′ circa, scoperchiare e lasciare evaporare tutto il liquido, il cavolo dovrà restare piuttosto asciutto.

Pronto da servire in tavola!

Consiglio : se dopo la cottura del cavolo permeasse un’odore sgradevole in cucina (i cavoli purtroppo lo fanno), lasciate bollire per pochi minuti dell’aceto in un pentolino, neutralizzerà tutti gli odori: anche del fritto, provate!
Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta!

 

 

16 Risposte a “Contorno di cavolo cappuccio ricetta antica”

    1. In frigo qualche giorno invece da congelare si puo’ fare ma consumalo entro un mese. Ciaooo e buona domenica

  1. Io lo faccio così:
    2 Cavoli cappuccio
    1 Noce di burro e 1 cucchiaio d’olio
    1 Scatoletta di pancetta affumicata
    1 Cipolla piccola
    2 bicchieri di vino rosso
    1 mela

    Soffriggere la cipolla tagliata a rondelle nell’olio e nel burro, unire
    la pancetta e lasciarla dorare, incorporare il vino e abbassare la fiamma al minino senza farlo evaporare unire il cavolo tagliato a listarelle.
    Chiudere la pentola con il coperchio e dopo circa 10 minuti unire la mela tagliata a fettine sottili, continuare la cottura sempre con il coperchio.

  2. Fatto ieri sera..ma con 2varianti 2cucchiai di polpa di pomodoro e qualche asciuga sott’olio al posto del prosciutto..slurp!!da provare.. 🙂

  3. Le ricette delle nonne sono ”reliquie storiche”, ho usato questo termine per indicare che oramai sono difficilissime da trovare e conservare, questo contorno che tu hai magicamente saputo fare è superbo, gustoso ed economico, complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.