Crea sito

Come sostituire il burro con olio nei dolci

Come sostituire il burro con olio nei dolci

Fluido e dorato, l’olio d’oliva è un’ingrediente eccellente anche per preparare dolci d’ogni tipo; perfino la pasta frolla per crostate e biscotti è ottima e più leggera (anche se sinceramente a me piace di più con il burro).

Utilizzando l’olio nell’impasto i dolci risulteranno sicuramente più sani, grazie alla presenza dei grassi “buoni”, più fragranti e leggeri, più consistenti e morbidi.
Vediamo come fare la conversione dal burro all’olio ottenendo un risultato molto soddisfacente.
come sostituire il burro con l'olio nei dolci
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: indicata nella preparazione
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Richiesta dalla ricetta q.b. burro
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b. olio di semi di arachidi
  • q.b. olio di semi di girasoli
  • q.b. Olio di semi di mais
  • q.b. ricotta
  • q.b. yogurt
  • q.b. frutta frullata

Preparazione

  1. Un altro vantaggio nell’utilizzare l’olio anzichè il burro è sicuramente più facile da amalgamare rendendoli più soffici e digeribili.

    I dolci all’olio si mantengono fragranti a lungo, più di quelli al burro che tendono a seccare.

    Preferite un’olio delicato, fruttato e se temete che si accentui il sapore, potete facilmente mitigarlo aggiungendo all’impasto un bicchierino di liquore profumato tipo Grand Marnier.

    Tutti i dolci che prevedono l’uso del burro possono essere sostituiti con l’olio, basta sostituire la quantità di burro richiesta dalla ricetta con 2/3 d’olio per esempio: se la ricetta prevede 180 g di burro basterà dividere la quantità per tre poi sommare per 2, in questo caso 180 :3 = 60 g + 60 g saranno 120 g di olio invece di 180 g di burro aggiungendo però i 60 g mancanti con liquidi come: panna, latte oppure acqua in quanto la consistenza del burro non è fatta solo di grassi ma anche di liquidi.

  2. In alternativa sia all’olio che al burro ci sono altri ingredienti che favoriscono una riuscita perfetta dei dolci in genere e sono:

    La ricotta in sostituzione di 100 g di burro con la stessa quantità di ricotta di latte intero oppure di pecora sicuramente più saporita adatta per i dolci tradizionali e regionali.

    Lo yogurt in questo caso tenendo sempre fede a 100 g di burro aggiungete, in sostituzione, 120 g di yogurt.

    La frutta frullata: ideale la banana come consistenza cremosa e facilmente amalgamabile con ogni impasto; oppure la mela o altra frutta a piacere sempre mondata da buccia e semi frullata a crema.

  3. Tornando sull’argomento dell’olio vi aggiungo alcune nozioni base in base alla preparazione che si andrà a creare.

    Olio di semi di arachidi: molto simile come composizione all’olio di oliva ma dal gusto neutro o molto delicato.

    Olio di semi di girasoli: come l’olio di semi di arachidi dal gusto più deciso

    Olio di semi di mais: molto delicato, regala ai dolci una consistenza particolarmente leggera.

    Come sostituire il burro con olio nei dolci: spero di avervi esposto le nozioni base da me acquisite nel tempo e che vi siano utili per le vostre preparazioni dolci ma leggere e salutari aggiungendovi alternative molto valide a questi due ingredienti.

Note

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

Altri articoli o ricette correlate: COME FARE TRUCCHI E CONSIGLI IN CUCINA

Seguimi anche su PINTEREST

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

49 Risposte a “Come sostituire il burro con olio nei dolci”

  1. Io uso solo burro nelle ciambelle e torte Margherita perché ho provato a usare l’olio ma nonostante fosse buona, trovo che la torta sia spugnosa e non fragrante come con il burro….. per cui non uso assolutamente olio

  2. Ciao Silvana,volevo chiederti cosa ne pensi di alcune ricette che girano in rete che propongono di sostituire il burro con un mix di olio e latte frullati con la consistenza di una maionese.Ti sembra fattibile?Grazie!

    1. Mah….tutto puo’ essere valido sempre meglio dei prodotti commerciali tipo margarina ecc che contengono di ogni. Magari provare per capire….se davvero questo mix conviene.

  3. Vorrei condividere la mia esperienza dopo aver vagato nella rete. Il burro è costituito da poco più dell’80% di grasso e poco meno del 20% di acqua. Ergo 100 Gr di burro equivalgono a 80 Gr di olio (EVO o semi è lo stesso. Sono tutti 100% grasso). Per il calcolo: peso burro diviso 10 moltiplicato per 8 (8/10 – otto decimi).
    In base allo stesso principio 100 Gr di burro equivalgono a 80 Gr di sugna o strutto che dir si voglia. In pratica la massa grassa è sempre equivalente a prescindere dalla sua origine e qualità. Spero vi sia utile, io ci ho impiegato un po’ per arrivarci.

  4. Visto la mia intolleranza al latte cerco ricette con sostituzione del burro e della panna per il latte utilizzo quello totalmente scremato o latte di mandorla quello di soia non mi fa impazzire. La mia richiesta invece è questa per la torta mantovana chiamata sbrisolona dove ci vuole molto burro posso sostituirla con l’olio e utilizzo sempre lo stesso rapporto chehai indicato? Grazie in anticipo della risposta.

    1. Miriam per molti dolci tipici è difficile ottenere lo stesso risultato sostituendo il burro con l’olio, ovviamente l’esito finale sarà differente. In sinceritànon ho mai provato non ti resta che farla in questa maniera….ciaoo

      1. Anch’io ho fatto lo stesso ragionamento di Mary. Mettere “sommare per due” crea solo confusione. La formula corretta è moltiplicare.

      2. E allora moltiplicare sia, se è più facile e corretto, l’importante è raggiungere il risultato. Io sinceramente dall’inizio mi sono basata con questo metodo nei miei calcoli è evidente che potevo prendere la scorciatoia!

  5. Salve, vorrei sostituire 50 gr di burro fuso nella mia ricetta di torta di mele, con dell’olio di girasole. Vorrei sapere se la quantità che devo sostituire, seguendo il vostro calcolo, è di 33 gr. e se i gr equivalgono agli ml, cioè se devo aggiungere 33 ml di olio, visto che parliamo di liquidi?
    Grazie.

    1. Ciao Francesca, io ti consiglio di aggiungere questo quantitativo e sentirai che bontà e sofficità: 33 ml o g di olio di semi + 17 ml o g di acqua in modo tale da ottenere comunque 50 g di burro. Fammi sapere se questa piccola modifica o variante ti ha soddisfatta. Buona domenica

  6. E’ una dritta molto utile ora vediamo se me ne puoi dare un’altra:quai’è la proporzione per sostituire la fecola con la farina e viceversa?Grazie mille

    1. Eccomi Giovanna cercando nei miei ricettari ho trovato questo: Amidi di cereali (frumina, maizena)
      La frumina ha tracce di glutine, la maizena no, Può sostituire anche i 2/3 della farina,Gli addensati rilasciano liquido se surgelati e scongelati
      Si addensano in un gel compatto quando raffreddano. Se riscaldati, una volta freddi, non diventano liquidi

      Amidi di tuberi (fecola di patate) Non presenta tracce di glutine. Può sostituire al massimo 1/3 di farina
      Potere addensante doppio rispetto alla maizena
      Gli addensati non rilasciano liquido se surgelati e scongelati

      Sono piu’ densi ancora caldi e sono un po’ piu’ liquidi quando raffreddano. Se riscaldati, una volta freddi, diventano liquidi

      Ciao e buona domenica

      1. Scusa,ma non ho capito un tubo.Io volevo dire:se nella ricetta di una torta c’è scritto 100 grammi di fecola di patate con quanta farina la posso sostituire? Probabilmente non sono stata chiara nella richiesta,ti ringrazio comunque.

      2. Scusami non avevo capito, in questo caso mantieni le stesse dosi 100 g di fecola= 100 g di farina. L’inverso invece è differente. Ciao e buona giornata

  7. ho letto con molto interesse questo consiglio,toglimi una curiosità:per fare i muffin dolci si potrebbe usare l’olio al posto del burro?come si farebbe a montare l’olio con lo zucchero?Grazie e ciao

    1. Giuliana la ricetta originale dei muffin è mescolare insieme prima gli ingredienti solidi (farina, lievito,zucchero o cacao) e poi aggiungere quelli liquidi mescolati insieme (olio, uova,latte) percio’ non si monta nulla anzi basta mescolare con un cucchiaio poi negli stampi e in forno. Dove serve montare burro e uova lo si fa e non si mette l’olio..ciaooo

      1. allora io li ho fatti sempre all’incontrario!!!!erano comunque buonissimi.ciao

      2. No non li hai fatti al contrario, ho semplicemente detto che la ricetta dei muffin originale ha un procedimento ma i muffin si fanno in tante maniere e quando serve montare il burro con lo zucchero allora non si usa l’olio questo intendo, e se leggi ho anch’io tante ricette con burro montato alle uova.

  8. Non per essere pignola…m il rapporto che hai scritto è sbagliato….il burro deve essere 3/2 dell’olio ossia tre parti di burro e due di olio e e non viceversa ….è matematica!!!!

    1. Ma non per essere pignola Silvia questi dati li ho presi da un libro di pasticceria. Allora mi ripeto: tutti i dolci che prevedono l’uso del burro possono essere preparati con l’olio, sostituendo la quantità del burro richiesto dalla ricetta con 2/3 di olio: per esempio 120 g di olio anzichè 180 g di burro. Per trovare a quanto equivale 1/3 del burro basterà suddivide il peso totale per 3 dei (3/3), che corrisponde a 60g per ogni 1/3. Basterà poi sommare 60 g + 60 g e si ottengono 1 2/3 di olio che servono in sostituzione del burro. E’ matematica!

    2. Ciao, magari un po’ di distrazione…se la quantità di olio dev’essere 2/3 del burro, allora è pure vero che la quantità di burro dev’essere 3/2 dell’olio.
      scusate ci son capitata solo ora ma la mia pignoleria matematica non mi fa star zitta
      cmq ora ci provo!

  9. Cortesemente, siccome uso spesso la sugna per la preparazione dei dolci, in che dose dovrebbe essere usata per creare il giusto equilibrio? La ringrazio anticipatamente

    1. Ciao Peppino allora credo che dovresti metterne di meno perché lo strutto è al 100% grasso, mentre il burro lo è solo per 80% – 82%.

  10. Grazie Silvana io uso spesso l’olio al posto del burro e ti diro’ che le torte vengono buone e soffici, ne sai una piu’ del diavolo :D, grazie per i tuoi preziosi consigli!!!!

  11. Ho provato ad usare l’olio, nella percentuale indicata, per la pasta sfoglia della crostata ed è venuta buonissima.
    Grazie e buon anno

  12. Ciao
    Volevo consigliarti altri tipi di oli che possono sostituire il burro. Sono l’olio di mandorle, di nocciole, di pistacchio, e di pinoli. Sono ovviamente caratterizzati da un retrogusto particolare, che deve piacere, inoltre non sono sempre facili da trovare a buon mercato, ma è bello sperimentare. Mi è capitato anche di usare olio di lino e olio di riso, sono particolarmente delicati, e margarina, quella della marca Vallè che non usa procedimenti di idrogenazione.
    Un’altra cosa: nella preparazione di dolci per bambini, che non dovrebbero contenere alcol, si puo’ contrastare il sapore di un olio che si ritiene troppo forte aggiungendo all’impasto della semplice vanillina.
    Ciao e buona fortuna per le tue preparazioni!

    1. Scusa se vi annoio, ma volevo aggiungere che non tutti i dolci che prevedono burro possono ugualmente essere preparati con olio: vanno bene solo le ricette che prevedono burro fuso o almeno ammorbidito, mentre se prevedono burro freddo (es. pasta sfoglia) il risultato non è garantito usando l’olio. Grazie e ciao!

      1. Beh di sicuro era sottinteso che per preparazioni particolari come la pasta sfoglia l’olio non è assolutamnente adatto. Per le ricette di dolci in genere se al posto del burro uso olio, inserisco la dose esatta. Grazie ancora….

    2. Grazie Gloria per le tue info, nel mio post ho inserito gli oli che si trovano facilmente al super, gli oli da te menzionati oltre che non facili da reperire sono a volte anche costosi per questa rarità. Le mie ricette e consigli non si possono considerare incomplete, diciamo che per la formula ” semplicità “che adotto nelle realizzazioni utilizzo prodotti facili. Ciao e buona giornata!

    3. per quanto riguarda l’acool, anche se lo si usa nella preparazione di dolci per bambini, questo non verrà mai ingerito dai nostri piccoli in quanto evapora durante la cottura, quindi quello che resta è solo l’aroma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.