Questo piatto è una delle specialità più famose della cucina laziale. Chi non ha mai mangiato le penne all’arrabbiata? Oggi propongo la mia ricetta, e modestie a parte, queste penne sono davvero buone! Ne avrei mangiate ad oltranza e sono state molto gradite in casa, tanto che mia madre e mio fratello hanno fatto la “scarpetta”. È un piatto veloce e poco laborioso, ma dal sapore unico e deciso. Purtroppo non sono indicate a chi non piace il peperoncino, che è l’ingrediente principale di questa ricetta e da cui ne deriva il nome: perché chi mangia le penne all’arrabbiata rischia di diventare rosso in faccia. Io il rischio di diventare rossa in volto lo corro sempre, perché è tra i mie piatti preferiti e che realizzo sempre con enorme gioia!

Penne all'arrabbiata

Penne all’arrabbiata

Ingredienti
per 3 persone

300 g penne rigate
1 barattolo di polpa di pomodoro
2 spicchi di aglio
olio extravergine di oliva
1 peperoncino fresco
un ciuffo di prezzemolo
pecorino a piacere

In una padella far dorare gli spicchi di aglio con due cucchiai di olio extravergine di oliva e il peperoncino tritato. Aggiungere la polpa di pomodoro, salare e far cuocere per 15-20 minuti.

Cuocere le penne in abbondante acqua bollente e salata; una volta cotta (preferibilmente al dente) scolarla e versarla nella padella con il condimento. Mescolare e amalgamare la pasta a fuoco vivo per un paio di minuti. Cospargere di prezzemolo tritato e servire con il pecorino grattugiato. Buon appetito!

Nota: per realizzare le vere penne all’arrabbiata non si deve assolutamente sostituire, o aggiungere, la cipolla all’aglio, e il parmigiano al pecorino romano.

Penne all'arrabbiata

Ha provato questa ricetta:
Lifferia

Seguimi anche su Facebook per scoprire le nuove ricette. E per vedere le video ricette iscriviti al canale YouTube!

Per ricevere gratis ogni settimana le nuove ricette direttamente sulla tua email, iscriviti alla Newsletter.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*