Yogurt fatto in casa Con yogurtiera e Senza

Yogurt fatto in casa, in modo semplice e veloce. Yogurt fatto in casa sia che abbiamo la yogurtiera o no. Per preparare a casa lo yogurt non è indispensabile avere la macchinetta infatti, ma è fondamentale tenere la temperatura del latte costante, intorno ai 35°c, temperatura ideale per favorire il processo in cui i microorganismi, i fermenti lattici, il lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus trasformano il latte in yogurt. Questi batteri si riproducono velocemente e, così facendo, aumentano il livello di acidità del latte e lo condensano, si coagula e da latte si trasforma in acido lattico. Per la preparazione dello yogurt possiamo usare sia i fermenti lattici, che dello yogurt già pronto. Io di solito uso la prima volta lo yogurt pronto, quello in commercio, ne va bene uno qualsiasi, intero, magro, classico, o greco, basta che sia uno yogurt naturale non zuccherato. Una volta che si inizia a prepararlo non c’è più bisogno di acquistarne, e non c’è neanche bisogno di altri fermenti lattici, ma si preleva una porzione dello yogurt fatto per farne ancora la volta successiva. Io lo preparo spesso, prima senza macchinetta,  lo tenevo vicino alle fonti di calore, adesso che mi è stata regalata uso l’apposita macchinetta. Vi dico già che costa pochissimo, quindi volendo si può anche acquistare senza dover sostenere una spesa eccessiva. Io mi diverto a preparare lo yogurt, lo metto la sera nella macchinetta, senza neanche bisogno di scaldare il latte e lo trovo pronto al mattino, per la mia colazione, e per tutte le mie ricette, vi ricordate con lo yogurt io preparo il formaggio spalmabile tipo philadelphia, ancora non ho provato ad usare il mio yogurt, lo finisco sempre troppo presto, ma lo farò di sicuro la prossima nei prossimi giorni.

Se vuoi ricevere le mie nuove ricette seguimi sulla pagina FACEBOOK.

  • Preparazione: 4 Minuti
  • Cottura: 2 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Latte (parzialmente scremato o intero) 1 l
  • Yogurt (circa 125 g) 6 cucchiai

Preparazione

  1. yogurt fatto in casa

    Per preparare lo yogurt senza yogurtiera è necessario scaldare il latte ad una temperatura che non supera i 40°c. A questo va aggiunto lo yogurt o i fermenti lattici, il tutto in un contenitore ben pulito. Si mescola bene i due ingredienti e si lascia per circa 8-10 ore in un luogo dove la temperatura sarà tenuta costante intorno ai 35°c.

  2. Se abbiamo la yogurtiera non è necessario scaldare il latte, la temperatura si raggiunge lo stesso, anche con latte a temperatura ambiente, ma servirà un po’ di tempo in più, a meno che la vostra yogurtiera non ha specifiche a tal proposito. Io lo preparo anche senza scaldare il latte, e procedo così.

  3. Nel contenitore della yogurtiera metto lo yogurt, circa 6 cucchiai che corrispondo a circa 120 g. Aggiungo il latte, di solito uno parzialmente scremato, di qualità, ma intero è meglio, e mescolo. La prima volta che lo preparo uso dello yogurt naturale, intero o magro, ma si possono usare anche i fermenti lattici.

  4. Una volta mescolati bene yogurt e latte, non resta che attaccare la macchinetta alla presa di corrente e aspettare che il latte si trasformi in yogurt. Io lo lascio tutta la notte, e la mattina trovo uno yogurt molto denso.

  5. Sulla superficie rimane un po’ di siero di colore giallino, lo tolgo e sotto rimane tutto lo yogurt. A seconda del tipo di latte usato potrà esserci più residuo o meno di siero, più residuo abbiamo, meno yogurt produciamo, ciò’ dipende dalla qualità del latte, più o meno grasso. Io nonostante ne usi uno parzialmente scremato, riesco a produrre tanto yogurt e ho pochissimo residuo di siero, che comunque non butto, e uso per qualche altra ricetta.

  6. Se usate latte intero lo scarto è quasi nullo, o nullo, sempre a seconda delle varie marche in commercio, seppur io preferisco usare un latte magro e quindi parzialmente scremato, una prova con il latte intero l’ho fatta, e non avuto nessuno scarto, ma tutto il latte si trasforma in yogurt.

Note

Si conserva almeno una settimana in frigo con contenitore a chiusura ermetica, anche 10 giorni, il mio è sempre finito prima.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.