Crea sito

Mandarini cinesi caramellati

Mandarini cinesi caramellati, delle bontà che ho provato in Grecia, per la precisione a Corfù. Non so se vi è capitato di passeggiare per le vie del centro storico di questa meravigliosa isola Ionica della Grecia, qui vi sono tante vie che sono ricche di negozietti di souvenir e in mezzo a questi si trovano tanti negozietti di prodotti tipici che vendono liquori di agrumi e questi deliziosi frutti  che con il loro colore giallo arancio attirano lo sguardo, sono i mandarini cinesi caramellati, che li vendono come fossero delle caramelle, o dei dolcetti in confezione singola. Hanno un gusto intenso, sono caramellosi e hanno un profumo unico. Siccome nei giorni scorsi ho trovato l’albero in giardino da mamma carico di frutti, ho pensato di provare a farli anche io i mandarini cinesi sciroppati, ma alla fine lo sciroppo è venuto come una marmellata, e i frutti praticamente intatti e trasparenti, tanto che i mandarini sembrano più delle caramelle, molto simili a quelli delle mie vacanze greche.

Se vuoi ricevere le mie nuove ricette seguimi sulla pagina FACEBOOK.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 30+20+20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 vasetti
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Kumquat ((mandarini cinesi)) 500 g
  • Zucchero 500 g
  • Acqua 500 ml

Preparazione

  1. mandarini cinesi caramellati

    Preparare i mandarini cinesi caramellati è semplicissimo, ma serve un po’ di pazienza perchè in pratica dobbiamo bollire 3 volte lo sciroppo. Procediamo quindi alla preparazione.

  2. Laviamo bene i mandarini cinesi sotto l’acqua corrente.

  3. Intanto mettiamo sul fuoco l’acqua con lo zucchero, e aspettiamo che raggiunga il bollore.

  4. Intanto con uno stuzzicadenti bucherelliamo i mandarini cinesi.

  5. Appena l’acqua con lo zucchero raggiunge il bollore mettiamo dentro i mandarini e li lasciamo cuocere per circa 30 minuti.

    Dopo i 30 minuti spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare.

  6. Quando sarà tutto raffreddato, riaccendiamo il fuoco e portiamo a cottura per altri 20 minuti. Dato che il quantitativo è poco non serve far bollire prima lo sciroppo senza i mandarini, ma se fossero stati di più, sarebbe stato meglio far bollire prima lo sciroppo, come all’inizio, e poi a bollore aggiungere i mandarini cinesi per il secondo ciclo di cottura.

    Dopo i 20 minuti spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare ancora.

  7. Già a questo punto io ho notato che i mandarini erano pronti per rimanere ad infusione nello sciroppo, ma siccome li volevo caramellare ho eseguito un terzo passaggio di cottura, uguale al secondo, per 20 minuti.

  8. Appena ho eseguito il terzo ciclo, ho versato i mandarini cinesi, che sono rimasti interi, con tutto il liquido, nei vasetti sterilizzati prima in acqua bollente. Ho chiuso bene e ho capovolto i vasetti fino a raffreddamento, per creare l’effetto sotto vuoto, in modo che i vasetti con i mandarini cinesi caramellati si possano conservare per lungo tempo, anche più di 2 anni.

Note

Questi bocconcini dolci di agrumi caramellati sono deliziosi da mangiare così, oppure a colazione, ricchi di energie, ma ottimi anche per preparare dolci al profumo di agrumi, io ci preparo i cannoli siciliani.

Pubblicato da ricettechepassione

Appassionata di cucina con un pizzico di novità anche nella cucina tradizionale, non solo in quella calabrese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.